United, Astana a -20 gradi fa paura: “Vietato stare all’aperto più di 10 minuti”

United, Astana a -20 gradi fa paura: “Vietato stare all’aperto più di 10 minuti”

Prima lo Sheffield United poi l’Astana: i Red Devils si stanno preparando in vista delle due prossime trasferte che si annunciano proibitive: la prima per le strepitose condizioni degli avversari, la seconda per quelle climatiche. Il viaggio verso Astana sarà infernale?

di Redazione Il Posticipo

Solskjaer occhio al grande freddo. Il Manchester United deve ricominciare col piede giusto dopo la sosta per le nazionali. La squadra di Solskjaer sfiderà lo Sheffield United domenica pomeriggio e cercherà una vittoria per sorpassare gli avversari in classifica. Il problema è dopo la sfida di Bramall Lane, lo United deve organizzare la trasferta di Europa League. Un viaggetto di cui avrebbe fatto volentieri a meno, considerando distanze e… latitudini. I Red Devils viaggeranno infatti ad  Astana, Kaakistan, per la sfida valida per la penultima giornata di Europa League. Una trasferta temutissima.

FREDDO – Non è certo l’avversario, con tutto il rispetto, a turbare i sonni del tecnico norvegese. Lo United è praticamente certo delle qualificazione alla seconda fase: i Red Devils sono al primo posto (10 punti) nel girone con AZ Alkmaar (8), Partizan Belgrado (4) e Astana (0). Secondo quanto riportato da ESPN, la temperatura scenderà di parecchi gradi al di sotto dello zero. A tal punto da spingere la società alle “raccomandazioni della nonna”. Ai giocatori di Solskjaer sarà infatti vietato di esporsi per troppo tempo all’aperto durante il viaggio.

MENO VENTI – Lo United dovrà percorrere più di 11.000 chilometri verso l’Europa orientale e scenderà in campo a -20 gradi. Le cose, ovviamente, cambieranno all’Astana Arena: lo stadio da 30.000 posti (ammesso e non concesso che con quelle temperature la gente avrà voglia di andare allo stadio) è munito di un tetto per proteggere i giocatori dagli agenti atmosferici e creare un ambiente se non confortevole, perlomeno più accettabile rispetto a quello che ci sarà fuori dallo stadio. Gli uomini di Solskjaer cercano un successo per blindare il primo posto e pensare alla Premier dove c’è terreno da recuperare rispetto al quarto posto che porta in Champions. Prima però bisognerà sopravvivere…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy