Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ungheria, Rossi e la mission impossibile a Wembley: “Una magnifica opportunità”

BELGRADE, SERBIA - OCTOBER 11: Head coach Marco Rossi of Hungary reacts during the UEFA Nations League group stage match between Serbia and Hungary at Rajko Mitic Stadium on October 11, 2020 in Belgrade, Serbia. (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

L'Ungheria di Marco Rossi invece appare in difficoltà dopo la prima entusiasmante metà del 2021.

Redazione Il Posticipo

Southgate e l'imbarazzo della scelta. Raramente l'Inghilterra ha a avuto una rosa così competitiva e profonda in ogni reparto. L'Ungheria di Marco Rossi invece appare in difficoltà dopo la prima entusiasmante metà del 2021 caratterizzato da un campionato Europeo giocato da protagonista. Il tecnico italiano è chiamato alla "mission impossible" a Wembley. In vista della sfida, Rossi ha parlato in conferenza stampa. E le sue parole sono riprese dal sito ufficiale della federazione ungherese.

OPPORTUNITA' - Pronostico chiuso. Tuttavia il tecnico italiano ritiene che la sua Ungheria possa vivere una straordinaria esperienza: "viviamo questa trasferta come una magnifica opportunità. Giochiamo nello stadio più bello del mondo contro una delle nazionali migliori al mondo. Per riuscire a fare risultato occorrerà una partita perfetta. Dovremo essere impeccabili. Abbiamo già visto nella sfida d'andata quali possano essere le conseguenze di un match male interpretato contro gli inglesi. Siamo consapevoli della forza del nostro avversario, ma sarà molto più importante l'aspetto psicologico. Dobbiamo saper reagire alle sconfitte delle ultime partite".

BELGRADE, SERBIA - OCTOBER 11: Head coach Marco Rossi of Hungary reacts during the UEFA Nations League group stage match between Serbia and Hungary at Rajko Mitic Stadium on October 11, 2020 in Belgrade, Serbia. (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

PROSPETTIVE - Le ultime uscite della nazionale ungherese sono state avare di soddisfazioni per Marco Rossi. Le due sconfitte contro l'Albania e le quattro reti subite alla Puskas Arena dalla squadra di Southgate hanno lasciato il segno e tagliato praticamente fuori la rivelazione dell'Europeo dalla kermesse in Qatar. A tal punto che in Ungheria qualcuno ha messo in discussione il lavoro del tecnico. In questo senso Rossi ha le idee molto chiare. "Nella carriera di un allenatore vi sono dei momenti in cui non arrivano risultati. E in quel caso ogni tecnico ha davanti a sè due strade: arrendersi e andarsene oppure impegnarsi e continuare a lottare. Io non ho mai avuto alcun dubbio. Non sono mai stato arrendevole né inizierò ad esserlo a prescindere dal risultato di Wembley. Mi impegnerò a fondo per ritrovare la strada che ci ha portato all'Europeo e a vincere il nostro gruppo di Nations League".