Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Una medaglia anche per Benzema: se la Francia vince, il centravanti sarà comunque campione del mondo!

Una medaglia anche per Benzema: se la Francia vince, il centravanti sarà comunque campione del mondo! - immagine 1
Benzema è rientrato nei 26 convocati da Deschamps, ma quando si è infortunato a poche ore dall'inizio della manifestazione non è stato sostituito. Il che significa che in caso di trionfo della Francia, ci sarà una medaglia anche per lui!

Redazione Il Posticipo

L'assenza di Karim Benzema nella Francia è decisamente pesante per la squadra di Deschamps. Certo, si potrebbe obiettare che senza il centravanti del Real Madrid i Bleus si sono laureati campioni del mondo nel 2018, ma di certo la forma mostrata dal transalpino nell'ultimo anno, che gli è valsa il Pallone d'Oro, avrebbe fatto davvero comodo. E invece Benzema non c'è, perdendosi quella che con tutta probabilità sarà l'ultima occasione di vincere la Coppa del Mondo. Ma è davvero così? Da quanto spiega RMCSport, no. Se la Francia solleva di nuovo il trofeo il 18 dicembre, una medaglia toccherà anche a lui.

Infortunato, ma non sostituito

—  

Questione di liste, perchè Benzema è rientrato nei 26 convocati da Deschamps, ma quando si è infortunato a poche ore dall'inizio della manifestazione non è stato sostituito. A differenza di quanto avvenuto a compagni come Kimpembe e Nkunku, per cui il CT ha chiamato altri calciatori, Benzema ha sì lasciato il ritiro e non è in Qatar, ma ufficialmente fa ancora parte della rosa a disposizione del tecnico. Anche perchè, volendo fare i conti in tasca e...in infermeria, l'infortunio subito, una lesione al quadricipite della gamba sinistra, lo terrà fermo per tre settimane. Il che significherebbe, in linea del tutto teorica, la possibilità di utilizzarlo nell'ultimo match. Ovviamente questo non accadrà, considerando che il calciatore non è più con la squadra e che comunque la sua forma fisica non sarebbe abbastanza buona per scendere in campo.

Come...un terzo portiere!

—  

Dunque, visto che nella lista il suo nome c'è ancora, in caso di vittoria finale, il bomber della Casa Blanca sarà tra quelli di chi riceverà le medaglie commemorative, anche se è difficile immaginare che Benzema possa volare in Qatar in caso di finale solamente per intascare l'eventuale premio. Del resto, la sua situazione è molto simile a quella dei terzi portieri, che nella stragrande maggioranza dei casi non giocano neanche un minuto ai Mondiali, ma che possono fregiarsi del titolo di campioni del mondo se la loro selezione vince il trofeo. Non esattamente quello che il centravanti si poteva aspettare prima dell'infortunio, ma comunque un modo per mettere nel palmares uno dei pochi titoli che manca al bomber classe 1987...