Una leggenda della Premier League si ritira: chiude Gareth Barry, l’highlander del campionato inglese

Una leggenda della Premier League si ritira: chiude Gareth Barry, l’highlander del campionato inglese

Ora i giovani giocatori di Premier League possono sperare di trovare tanta continuità per poter battere il record di presenze di Gareth Barry. Il centrocampista si ritira all’età di 39 anni, da leggenda del calcio di Sua Maestà.

di Redazione Il Posticipo

Quando un recordman è ancora in attività, i suoi numeri non sembrano irraggiungibili solo perché altissimi ma anche perché possono potenzialmente ancora aumentare. Quando un giocatore del genere decide di appendere gli scarpini al chiodo, il primato viene fissato, si ferma. Ora i giovani giocatori di Premier League possono sperare di trovare tanta continuità per poter battere il record di presenze di Gareth Barry. Il centrocampista si ritira all’età di 39 anni, da leggenda del campionato inglese.

RECORD – Come ricorda Goal, Barry cresce nelle giovanili del Brighton ma nel 1997 viene ceduto all’Aston Villa che lo promuove in prima squadra nel giro di pochissimo tempo. Nel ’98 esordisce come centrale accanto all’attuale Ct della nazionale, Gareth Southgate. Ma oltre alle sue prestazioni Barry è famoso per essersi messo in mezzo, da avversario, alla lite tra compagni di squadra del Newcastle Kieron Dyer e Lee Bowyer. Insomma, da quel 2 maggio ’98 d’esordio da diciassettenne ne ha fatta di squadra e oggi, 22 anni dopo, decide di ritirarsi. Un giocatore che ha scritto la storia della prima divisione inglese per il suo record di presenze: 653.

L’EREDE – Queste 653 presenze sono distribuite con le maglie di Aston Villa, Manchester City, Everton e West Bromwich Albion. Ed è proprio con la maglia del Manchester City che si trova in una circostanza speciale: lì vince le sue prime 3 competizioni nazionali: FA Cup, Premier League e Community Shield. Non solo: proprio a Manchester si incrocerà tra il 2010 e il 2013 con il giocatore che potrebbe cercare di soffiargli il primato di presenze della competizione. Sì, il secondo giocatore di Premier per presenze è James Milner con 583 gettoni. Certo, la differenza non è poca e Milner ha già 34 anni. Ma non è assolutamente detto che anche il versatile centrocampista del Liverpool non possa giocare almeno fino a 39. La probabilità è abbastanza buona visto l’ottima forma sempre mostrata, lo spirito di sacrificio e la capacità a ricoprire tanti ruoli e soprattutto di farlo bene. Ma intanto, onore a Barry, l’highlander della Premier.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy