Una…cura di fosforo per Pep: stavolta Guardiola si dimentica Cristiano Ronaldo!

Una…cura di fosforo per Pep: stavolta Guardiola si dimentica Cristiano Ronaldo!

La tendenza a elogiare ciò che conosce ha spesso portato il tecnico del Manchester City a delle dimenticanze importanti, come quando tra le migliori squadre del decennio non ha inserito il Real. Si può fare peggio? Certo, scordandosi anche di Cristiano Ronaldo!

di Redazione Il Posticipo

Sarà anche vero che, come sostiene la saggezza popolare, ogni figlio è sempre più bello agli occhi della madre, ma a volte si finisce ad esagerare. Pep Guardiola, questo ormai è assodato, riesce a farsi amare dai suoi calciatori in maniera quasi assoluta. Il che è anche dovuto a come il catalano li descrive quando ne parla. Ma questa tendenza a sottolineare ciò che conosce ha spesso portato il tecnico del Manchester City a delle dimenticanze importanti, chissà quanto volute. Come qualche settimana fa, quando tra le migliori squadre del decennio non ha inserito il Real che ha vinto quattro volte la Champions.

BERNARDO SILVA – Si può fare peggio? Certo, dimenticandosi Cristiano Ronaldo. E non nel vago contesto dei migliori calciatori al mondo, quando magari agli occhi di Guardiola può esserci un Messi che si prende il trono. Il numero 7 della Juventus, secondo Pep, non è neanche il migliore…nella sua nazionale. Un titolo che per il tecnico catalano si prende un calciatore a sua disposizione, il portoghese Bernardo Silva. Che ormai è il punto fisso del Manchester City e fa vedere ottime cose anche con la selezione lusitana. Ma che forse nessuno, neanche lo stesso trequartista, definirebbe la stella assoluta del Portogallo. Ma per la gioia dell’autostima del numero 20 dei Citizens, Guardiola lo fa, come dimostrano le dichiarazioni riportate da AS.

STELLA – “È la stella più importante della nazionale portoghese. Credo che in questa stagione sia uno dei due o tre giocatori migliori di tutta la Premier League. È una persona adorabile e come allenatore sono fortunato ad avere Bernardo Silva nella mia squadra, di poter assistere a ogni suo allenamento e a ogni sua partita. È un ragazzo splendido, lo adoro. Ed il Portogallo è fortunato ad averlo“. Parole al miele, dunque, ma…che ne penserà CR7? È vero che lo juventino dopo il mondiale si è preso una pausa, ma non ha certo lasciato la nazionale. E alle finali di Nations League ci sarà, per provare a vincere un altro trofeo con il Portogallo dopo l’Europeo del 2016. Per Bernardo Silva, dunque, per diventare il migliore c’è ancora tempo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy