Un regalo…Loco: Bielsa spende due milioni e mezzo di euro per comprare un albergo al Newell’s

La squadra di Rosario, quella di cui è tifoso anche Leo Messi, inaugurerà il 3 novembre una nuova struttura che servirà a ospitare i giocatori prima delle partite. Costo dell’operazione? Due milioni e mezzo di euro. E chi ce li ha messi? Marcelo Bielsa.

di Francesco Cavallini

Chi crede che Marcelo Bielsa sia universalmente noto come El Loco senza una valida ragione, farà meglio a ricredersi. L’allenatore argentino, attualmente alla guida del Leeds United, è celebre per le sue stranezze. La necessità di sedersi a bordocampo su un secchio rovesciato (rigorosamente blu), l’attenzione alla disciplina, ma anche la tendenza a dire sempre ciò che pensa, non curandosi troppo nè della diplomazia nè tanto meno delle conseguenze di quello che dichiara. Il che porta a due possibilità, per quel che riguarda la sua percezione esterna: Bielsa si ama o si odia. A Elland Road al momento optano per la prima opzione, ma non lo ameranno mai quanto i tifosi (e i giocatori) del Newell’s Old Boys.

ALBERGO – Come riporta Olè, la squadra di Rosario, quella di cui è tifoso anche Leo Messi, inaugurerà il 3 novembre una nuova struttura che servirà a ospitare i giocatori prima delle partite, con tanto di cucina dotata di barbecue, una sala giochi e una video, dove gli allenatori come Bielsa potranno mostrare ai calciatori ore e ore di filmati di preparazione alle partite. Costo dell’operazione? Due milioni e mezzo di euro. E chi ce li ha messi?  El Loco, che prima ha messo bocca sulle caratteristiche della struttura e poi ha proceduto a…regalare l’albergo al club come regalo per i 115 anni di vita della società, che verranno celebrati appunto all’inizio del prossimo mese. Nell’Estadio Marcelo Bielsa, visto che il club ha dedicato al Loco, ex calciatore e tecnico dei rossoneri, l’impianto dove gioca le partite casalinghe.

INAUGURAZIONE – Un appuntamento che con tutta probabilità Bielsa si perderà, perchè il 4 novembre il suo Leeds giocherà a Wigan. Ma con El Loco mai dire mai e non ci sarebbe certo da sorprendersi se il tecnico argentino chiedesse al presidente Radrizzani un permesso speciale per volare a Rosario per assistere all’inaugurazione del centro Jorge Bernardo Griffa (nome scelto dal Loco come omaggio a un ex giocatore del Newell’s). Impossibile? Beh, conoscendo Bielsa neanche troppo. La sua penultima esperienza in panchina, quella a Lille, è arrivato proprio perchè l’argentino faceva spesso avanti e indietro con il Sudamerica per assistere un amico malato e il club non era d’accordo. Ma per El Loco, certe cose contano più della panchina. E quindi se vorrà andare a vedere…il suo albergo e a salutare il suo stadio, forse a Leeds faranno meglio a mandarcelo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy