Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Un ex compagno avvisa Lewandowski: “Andare al Barça è un rischio. E se il Bayern non dovesse mollarlo…”

Un ex compagno avvisa Lewandowski: “Andare al Barça è un rischio. E se il Bayern non dovesse mollarlo…” - immagine 1

Andrzej Juskowiak è uno che Robert Lewandowski lo conosce bene, visto che hanno diviso lo spogliatoio al Lech Poznan quando il bomber del Bayern era un ragazzino. E l'ex compagno parla della situazione del centravanti del Bayern...

Redazione Il Posticipo

Andrzej Juskowiak è uno che Robert Lewandowski lo conosce bene, visto che hanno diviso lo spogliatoio al Lech Poznan quando il bomber del Bayern era un ragazzino. E l'ex compagno di squadra ha raccontato alla Bild le sue impressioni riguardo il possibile passaggio del polacco al Barcellona o una permanenza seppure forzata dalle parti dell'Allianz Area.

VINCERE - Il fatto che Lewandowski abbia chiesto la cessione non sorprende per nulla Juskowiak: “Sospettavo che avrebbe voluto andarsene, non credo che le cose nell'ultima stagione siano andate benissimo, ma non so cosa sia successo all'interno del club". In caso di addio, ovviamente, il polacco cercherà una squadra che sia...all'altezza di uno che nelle ultime stagioni ha segnato a raffica. "Il nome di Lewandowski è accostato a tutti i migliori club. Ma Robert non andrà per forza a chi gli offrirà più soldi, vuole la possibilità di vincere la Champions League. Vuole perlomeno rimanere al livello sportivo del Bayern". Non facilissimo a dirsi.

STILE DI GIOCO - Il Barça è un'opzione, ma attenzione... "Mi immagino che vada al Barcellona, ma potrebbe anche essere un rischio. Farà bene in Liga come ha fatto in Bundesliga? L'addio di Messi per andare al PSG è un esempio che può spaventare. Nel Barcellona il gioco era costruito attorno a Messi, aveva compagni che lo conoscevano alla perfezione e assieme segnavano tantissimo. E a Parigi non sta andando così". Tutta questione di modo di giocare. "Non c'è un altro club in Europa in cui un centravanti è servito meglio. Lewa riceve ottimi cross, passaggi filtranti e dai lati, al Bayern vive in una comfort zone in cui tutti lo apprezzano e sanno quello che può dare. Al Barça ci sono più giocatori a centrocampo che vogliono segnare e non cercano sempre il centravanti. Robert avrebbe bisogno di tempo per abituarsi a questo nuovo stile di gioco"

RESTARE - E se il Bayern non lo lasciasse andare? Del resto, c'è un contratto fino al 2023 che lo lega al club... "Si arrabbierà una settimana, ma poi tornerà ad avere voglia di segnare e di vincere col Bayern. È in grado di sopportare i pensieri negativi, sa bene che l'attenzione del pubblico potrebbe creargli problemi. Ma sono certo al 100% che Robert rispetterebbe il suo contratto con correttezza e segnerebbe, come ha sempre fatto". Dunque, comunque vada...sarà un successo.