Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gonzalez, ex arbitro: “Nessuno vuole dirigere il Clasico. Casillas mi chiese di non arbitrarlo più”

Gonzalez, ex arbitro: “Nessuno vuole dirigere il Clasico. Casillas mi chiese di non arbitrarlo più” - immagine 1

Oggi Eduardo Iturralde Gonzalez ho riposto il fischietto nel cassetto, ma non dimentica quello che ha fatto nel corso della sua carriera fatta di tantissime partite e anche di qualche Clasico.

Redazione Il Posticipo

Il Clasico è una partita bollente per chiunque, arbitri compresi. E questo Barcellona-Real Madrid, non fa eccezione. Semifinale di Supercoppa di Spagna, sfida fondamentale per le ambizioni di entrambe le squadre. 90' o 120' da dentro o fuori e tensione alla stelle. Non sarà una sfida facile da gestire per José Luis Munuera Monter. E l'ex direttore di gara Eduardo Iturralde Gonzalez ha rivelato a ESPN che cosa significhi dirigere un confronto simile fatto di tanta rivalità.

PATATA BOLLENTE - Meglio qualsiasi altra partita. "Quando arrivava il giorno delle designazioni per il weekend del Clasico ciascuno di noi  arbitri preferiva avere qualsiasi altra partita sarebbe stato meglio perché qualsiasi cosa avresti fatto su un campo lontano dal Santiago Bernabeu oppure dal Camp Nou sarebbe passato inosservato. E poi se si è designati per una sfida del genere, l'attenzione dei media è intensa, la pressione incredibile. Ti chiamano chiunque da qualsiasi parte del mondo anche dal giornale studentesco dell'Università del Messico".

MANITA - Eduardo Iturralde Gonzalez è stato il miglior arbitro di Spagna per oltre un decennio, vivendo 17 anni al vertice. Nella sua carriera ha arbitro il Clasico nel 1999, nel 2005 e nel 2010: in tutti e tre i casi sono stati dolori per il Real e gioie per il Barcellona. Nessuno ha dimenticato il risultato quel 5-0 rifilato dagli uomini di Pep Guardiola a quelli di José Mourinho rimasti in dieci per l'espulsione di Sergio Ramos.

CONOSCENZA - Neanche il direttore di gara. "Sapevo che il Real avrebbe perso e che il giocatore del Real sarebbe andato a cercarlo per colpirlo. Per arbitrare non puoi solo conoscere le regole, MA anche i calciatori. Se non avessi saputo intuire l'azione non avrei avuto una posizionale ottimale per vederlo. Ricordo Sergio Ramos ha sfidato Carles Puyol, c'era Xavi, si sono avvicinati i due portieri.  Ho provato a mettermi in mezzo, ma è stato impossibile. L'unico che era rimasto in disparte era Andrés Iniesta". E Casillas, visto il risultato, gli ha chiesto un favore: "Itu, ti prego, non arbitrare più il Clasico". Evidentemente ignaro che in fondo, non esserci, per il direttore di gara, sarebbe stato un sollievo non da poco.