Un club spagnolo cambia nome in onore della… Terra piatta: ecco il Flat Earth FC

Un club spagnolo cambia nome in onore della… Terra piatta: ecco il Flat Earth FC

Al giorno d’oggi, non ci si sorprende più di nulla. Se c’è qualcuno che crede che la Terra sia piatta c’è anche qualcuno che intitola una squadra a questa teoria. Nasce il Flat Earth FC, in Spagna.

di Redazione Il Posticipo

Come funziona la scienza? Beh, si dimostra empiricamente ciò che afferma. Ma nonostante questo, ci sono parecchie persone che non sono d’accordo. Uno dei casi sotto gli occhi di tutti è la lotta tra scienziati e altri esponenti, che sostengono che la Terra sia in realtà piatta. Sì, ma che c’entra tutto questo con lo sport? Come riporta il Sun, in onore di questa teoria, è stato cambiato il nome a una squadra di calcio.

IL CLUB – Succede in Spagna, dove la società che si chiamava Mostelos Balompiè ha cambiato il suo nome in Flat Earth FC, in inglese “Terra piatta”. Certo, non basta cambiare il nome della società per dimostrare, in modo scientifico, il cambiamento di rotta della squadra. Così, i vertici ideano anche un nuovo stemma sul quale è impresso il disegno di questa Terra-disco. La parte centrale è contornata, nella parte inferiore, da una sorta di corona d’alloro stilizzata e non dalla barriera di ghiaccio che gli esponenti di questo movimento ritengono sia ai confini del Mondo. I colori? Oro su sfondo blu.

UN IDEALE – Il giovane presidente Javi Poves, 32 anni, spiega il cambiamento sul sito web: “Siamo un club spagnolo di quarta divisione e siamo nati per riunire tutte le voci dei sostenitori del movimento per la Terra piatta che cercano risposte. Il calcio è il più popolare sport con maggiore impatto mondiale quindi creare un club dedicato al movimento della Terra piatta è un modo per avere una presenza mediatica costante. Saremo anche il primo club associato a una causa, a un’idea senza avere una specifica connotazione territoriale. Per la prima volta i sostenitori di una squadra saranno accomunati dalla cosa più importante: un ideale“.

UN PO’ TROPPO TONDO – Chissà, magari riusciranno a fare molta strada, magari riusciranno ad arrivare prima in prima divisione, poi a vincere la Champions League e poi il mondiale per club. Ecco, però, nel caso in cui lo vincessero, per loro dovrebbero modificare il trofeo: il “Mondo” rappresentato sul trofeo, per loro, potrebbe risultare un po’ troppo tondo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy