Un Borussia…da record: i gialloneri inseriranno il quindicenne Moukoko nella lista Champions!

Che il Borussia Dortmund sia una squadra che punta sui giovani, non ci sono dubbi. E il fatto che uno come Julian Brandt, classe 1996, sia tra i veterani della rosa, la dice davvero lunga. Ma ora potrebbe cominciare l’era di Youssoufa Moukoko. E viste le premesse, non ci sarebbe neanche da stupirsi troppo…

di Redazione Il Posticipo

Che il Borussia Dortmund sia una squadra che punta sui giovani, non ci sono dubbi. E il fatto che uno come Julian Brandt, classe 1996, sia tra i veterani della rosa, la dice davvero lunga. I gialloneri ci tengono a dimostrare che l’età, quando si è in presenza di calciatori dal talento immenso, è davvero solamente un numero. Basti pensare che in alcune partite i…più vecchi dell’attacco rischiano di essere due classe 2000, Sancho e l’incredibile Haaland. Che però ora potrebbe vedersi portare via i riflettori, almeno per un po’. Come spiega il DS del Borussia Zorc alla Bild, è l’ora del nuovo fenomeno del club tedesco.

BUNDESLIGA – Youssufa Moukoko sta per compiere sedici anni, ma è già da un po’ che è una stella. Anzi, un predestinato, considerando i numeri mostrati nelle giovanili del Borussia. Un ragazzo talmente forte che spesso e volentieri è stato spedito a giocare parecchio sotto età affinchè i match non risultassero troppo facili. Uno per cui anche la Bundesliga ha deciso di fare un’eccezione, abbassando il limite di età per il debutto, che una volta era di sedici anni e mezzo. Ma ora il 20 novembre l’attaccante nato in Camerun ma che rappresenta la Germania a livello internazionale potrà fare il suo esordio e battere il record di precocità nel campionato tedesco, attualmente di proprietà dell’ex Borussia Sahin.

CHAMPIONS – Ma non è tutto, perchè c’è un altro primato decisamente alla portata: a 16 anni e 87 giorni, Celestine Babayaro è il più giovane calciatore ad essere sceso in campo in Champions League, ma il suo record potrebbe essere destinato a crollare. Zorc conferma infatti che Moukoko sarà inserito nella rosa del club per la massima competizione europea. “Sì, è vero, lo registreremo nella lista B”. Ovvero quella per i giovani. Anzi, i giovanissimi. E l’obeiettivo dunque è il match del 24 novembre contro il Bruges, il primo dopo aver compiuto 16 anni. Da quel momento in poi, potrebbe cominciare l’era di Youssoufa Moukoko. E viste le premesse, non ci sarebbe neanche da stupirsi troppo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy