Un altro infortunio per Neymar: spesa record per un giocatore… a mezzo servizio

Un altro infortunio per Neymar: spesa record per un giocatore… a mezzo servizio

Neymar si è infortunato. Di nuovo. E le malelingue cominciano a contargli i giorni di congedo per infortunio ma i numeri sono impressionanti. Ha perso la metà delle partite utili col PSG. E il Barça ringrazia.

di Redazione Il Posticipo

Neymar se ne torna al Barça. Anzi no, va al Real Madrid. Alla fine, invece, senza troppo entusiasmo è rimasto a Parigi. E i tifosi del Paris Saint-Germain sono piuttosto indispettiti. Non solo per le sue sviolinate al Barça né per i suoi post social in cui ricordava tra i migliori momenti la celebre remuntada al PSG. E non c’entra molto neanche la mancata presentazione al ritiro estivo. I tifosi sono nervosetti perché Neymar, fra un infortunio e l’altro, si è perso la metà delle partite per infortunio.

I NUMERI – Il quotidiano spagnolo As, prende la palla al balzo per contare i giorni di congedo forzato del brasiliano. Starà fuori 4 settimane: al suo ritorno gli mancheranno solo altri 4 giorni per raggiungere l’anno solare di assenze. Per il momento è fermo a quota 322 giorni passati lontano dal campo e in rapporto alla cifra spesa dei franco-qatarioti per aggiudicarselo è decisamente un po’ troppo. Facendo due conti (considerando i 352 giorni), infatti, per ognuno dei 222 milioni sborsati dal PSG, Neymar “ha maturato” 1,6 giorni di “ferie” e il suo contratto è ben lontano dalla scadenza.

SOSPIRO – Ma in questi 352 giorni, sottolinea la stampa iberica, questi 15 infortuni da quando è a Parigi lo hanno tenuto fuori dal campo per 51 partite. Stesse cifre ma invertite.  Tutto sommato, quindi, il brasiliano ha saltato la metà delle partite utili con il Paris Saint-Germain e, probabilmente, il Barça, secondo il quotidiano spagnolo,  starà tirando un sospiro di sollievo. Di certo, se il PSG lo avesse lasciato partire, non lo avrebbe fatto a prezzo di saldo, anzi. Di certo, però, una cifra spaziale (che Neymar vale senza ombra di dubbio) va a cozzare un po’ troppo con l’alta frequenza degli infortuni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy