Un 7-3 storico e…una rissa da far west: Carvajal e Diego Costa infuocano un derby già leggendario

Un 7-3 storico e…una rissa da far west: Carvajal e Diego Costa infuocano un derby già leggendario

Nel Derby d’estate, l’Atletico travolge il Real, con un risultato che ha fatto anche saltare i nervi alle Merengues. Che l’avranno anche presa come un’amichevole, ma che poi hanno reagito nella maniera sbagliata. Aggiungendo una rissa da far west a un match già molto caldo di suo.

di Redazione Il Posticipo

“Noi l’abbiamo giocata come fosse un’amichevole, loro come fosse una finale”. Sarà, ma non basterà di certo la spiegazione di Zinedine Zidane riportata da AS a rendere meno amara una sconfitta epocale. L’Atletico Madrid non vince il derby d’estate, ma lo stravince. Finisce 7-3 e a un certo punto i Colchoneros sono anche andati sopra…di un set intero. Un risultato che ha fatto anche saltare i nervi alle Merengues. Che l’avranno anche presa come un’amichevole, ma che quando si sono ritrovati travolti dal ciclone biancorosso, prima non hanno reagito e poi lo hanno fatto, ma nella maniera sbagliata. Aggiungendo una rissa da far west a un match già leggendario.

FATTACCIO – Il fattaccio avviene al minuto 65, sul risultato di 6-1. Nacho ha da poco segnato il primo gol dei Blancos, che nel frattempo avevano visto esultare il giovane Joao Felix, il forse futuro milanista Correa e ben quattro volte uno scatenato Diego Costa. Troppo umiliante per il Real. Serve uno scatto di nervi. E mentre tutti si aspettano una reazione scomposta di Sergio Ramos, che invece esce al sessantunesimo semplicemente scuro in volto, il momento di follia ce l’ha Carvajal, che pure è entrato da poco. Il terzino ferma Lemar con un calcione all’altezza del ginocchio, ma non considera che accanto a lui c’è proprio Diego Costa. Che opta per la giustizia fai da te e lo ripaga con la stessa moneta.

FAR WEST – Risultato, scatta una mega-rissa, che coinvolge tutti quanti i calciatori in campo e persino le panchine. L’attaccante dell’Atletico cerca in tutti i modi di mettere le mani addosso al terzino del Real, ma entrambi vengono separati da compagni e avversari. E quando a predicare calma arriva addirittura Simeone, solitamente non proprio una colomba, si capisce che la situazione può degenerare. Alla fine, l’arbitro giudica in maniera salomonica. Rosso a entrambi, con le squadre che restano in dieci per il resto della partita, che termina con i gol di Vitolo per l’Atletico e le reti di Benzema ed Hernandez per il Real. Ma se perlomeno Costa esce dal campo portandosi a casa un poker indimenticabile, va peggio a Carvajal, che gioca venti minuti e va subito sotto la doccia… E dire che, secondo i commentatori, quello in grado di “litigare anche in una casa vuota” sarebbe il Colchonero…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy