Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Umtiti, da indesiderato…a eroe: spalma l’ingaggio fino al 2026 e il Barça può iscrivere Ferran Torres!

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

In estate, quando si cercava spasmodicamente di abbassare il monte ingaggi, il Barcellona ha cercato ripetutamente di cedere il difensore francese, ricevendo però un netto rifiuto. Ma adesso, l'indesiderato...è un eroe.

Redazione Il Posticipo

Da campione del mondo a esubero, con tanto di fischi e polemiche. Sono passati poco meno di quattro anni da quanto Samuel Umtiti ha partecipato alla spedizione francese in Russia, riportando a casa la Coppa da protagonista, formando assieme a Varane la coppia centrale della squadra di Deschamps. All'epoca, tutto andava bene per il transalpino, che era una colonna anche del Barcellona. Poi però tutto è cambiato. A creare problemi sono stati i tanti, tantissimi infortuni del difensore, ma anche la situazione economica del club blaugrana. Che in estate, quando si cercava spasmodicamente di abbassare il monte ingaggi, ha cercato ripetutamente di cedere il suo calciatore, ricevendo però un netto rifiuto. Ma adesso, l'indesiderato...è un eroe.

TORRES OK - Grazie al suo rinnovo di contratto, il Barça ha infatti potuto procedere al tesseramento di Ferran Torres, finora impedito dalla situazione economica del club. Senza abbassare il monte stipendi, lo spagnolo non si poteva iscrivere alla Liga. Ma come spiega AS, grazie al prestito di Coutinho all'Aston Villa (che pagherà parte del suo ingaggio) e soprattutto al rinnovo del transalpino, il nuovo acquisto sarà finalmente a disposizione di Xavi. Quasi assurdo, considerando che il Barça ha fatto davvero di tutto per liberarsi del campione del mondo, soprattutto di fronte a un utilizzo inesistente ma a uno stipendio da 12 milioni a stagione. Ma evidentemente, l'amore che Umtiti ha sempre professato per il club catalano non era un semplice modo di dire.

SPALMATO - Secondo SERCatalunya, l'accordo tra il calciatore è il club è nettamente a favore dei blaugrana. Con il rinnovo fino al 2026 Umtiti guadagnerà infatti in ben quattro anni e mezzo quello che avrebbe dovuto percepire in un terzo del tempo. Il suo pesantissimo contratto scadeva infatti nel 2023, ma con gli emolumenti spalmati (e, spiegano dalla Spagna, addirittura decurtati del 10%) è tutto più vivibile. Non sorprende dunque che il club abbia pubblicamente ringraziato il difensore per il suo attaccamento al club, anche perchè con questa decisione il transalpino ha tolto parecchie castagne dal fuoco ai catalani. E ora chissà, magari...sarà ricompensato con un po' di minutaggio in più da parte di Xavi...