UEFA, Kondogbia si becca tre giornate: e ora…Ramos trema?

UEFA, Kondogbia si becca tre giornate: e ora…Ramos trema?

Tre turni di squalifica con una sola ammonizione? Se non è record, poco ci manca. Ad assicurarselo, una vecchia conoscenza della Serie A, l’ex interista Geoffrey Kondogbia. Ora però anche il capitano del Real potrebbe subire la stessa sorte!

di Redazione Il Posticipo

Tre turni di squalifica con una sola ammonizione? Se non è record, poco ci manca. Ad assicurarselo, una vecchia conoscenza della Serie A. Come riporta Mundo Deportivo, l’ex interista Geoffrey Kondogbia è stato squalificato per tre partite di Europa League dopo il giallo rimediato nel match di andata del suo Valencia contro il Celtic. Il problema è che la UEFA ha stabilito che il calciatore ha fatto in modo che il giallo arrivasse…per forza. E quindi la sanzione è stata aumentata. Non raddoppiata, come nel caso di Corona del Porto, ma addirittura triplicata da parte del Comitato Etico, facendo saltare al centrocampista altre due partite, oltre al ritorno contro gli scozzesi.

E RAMOS? – E adesso è un problema…per Sergio Ramos. Il Gran Capitan del Real Madrid si trova nella stessa identica situazione del collega, avendo preso contro l’Ajax un giallo che lo costringerà a saltare la partita di ritorno contro i Lancieri. Ma la UEFA ha già aperto un’investigazione e il precedente di Kondogbia potrebbe risultare decisivo. In caso di sentenza simile, i campioni in carica (se arriveranno ai quarti) dovranno fare a meno del centrale sia all’andata che al ritorno. Un brutto colpo per una squadra che, dati alla mano, senza il suo leader difensivo (e non solo) non è la stessa.

DIFESA – A sua discolpa, Ramos può sempre sostenere di non averlo fatto apposta a farsi ammonire per l’entrata su Dolberg. Un fallo di gioco, che sarebbe passato inosservato se prima in campo e poi davanti alle telecamere non ci fossero stati segnali che in fondo tanto casuale il giallo non era. Prima la domanda “devo forzarla?”, rivolta alla panchina. Poi una candida ammissione nel post-partita. Frasi che poi lo spagnolo ha smentito, senza però ottenere una assoluzione da parte della UEFA. Che con Kondogbia ha mostrato il pugno duro e potrebbe fare lo stesso con il calciatore del Real… La risposta il 28 febbraio…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy