Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il tweet galeotto di Dani Alves che fa infuriare i peruviani: “Sei la mascotte di Messi!”

(Photo by Bruna Prado/Getty Images)

Il match dei gironi tra Brasile e Perù è finito 5-0, ma la Bicolor arriva all'atto finale della manifestazione continentale con il morale a mille. Nonostante ciò, in Brasile pensano tutti di aver già virtualmente vinto la Copa. Forse...persino...

Redazione Il Posticipo

La finale della Copa America sarà Brasile-Perù. Ed è inutile girarci intorno, a prima vista è un match che non dovrebbe avere assolutamente storia. Se non altro perchè nel girone le due squadre si sono incontrate e il tabellino recita 5-0 per la Seleçaco, con reti di Casemiro, Firmino, Everton, Dani Alves e Willian. Non certo un precedente favorevole per la Bicolor, che però arriva all'atto finale della manifestazione continentale con il morale a mille. E per questo non è il caso di sottovalutare la partita. Nonostante ciò, in Brasile pensano tutti di aver già virtualmente vinto la Copa. Forse...persino Dani Alves!

FATTA? - Il terzino ha infatti postato su Twitter facendo infuriare tutto il Perù. Come riporta AS, il brasiliano ha commentato l'arrivo in finale degli uomini di Gareca con un semplice "ya está!!". Un'espressione che molti hanno interpretato come..."è fatta". Comprensibile, ripensando al match di quasi due settimane fa, un po' meno se si considera che, come si suol dire, la palla è rotonda e che quando l'arbitro fischia l'inizio potrebbe succedere davvero di tutto. E parte la scaramanzia, che pure in Brasile è molto radicata (viste le delusioni casalinghe del 1950 e del 2014), il tweet dell'ex Juventus è sembrato decisamente fuori luogo, sia ai tifosi della squadra avversaria che a quelli neutrali.

REAZIONI - Il concetto espresso dei peruviani è quasi univoco e mescola il rispetto per il campione con la rabbia per essere considerati già spacciati: "Dani, ti adoro, però...vai a c*****e", chiosa una tifosa. Qualcun altro, viste le polemiche arbitrali dopo il match con l'Argentina chiede: "Sai già che vi regaleranno anche la finale?". E tra i tanti insulti, molti accettano la sfida: "Ci vediamo domenica...", ma anche "Gioca prima di parlare: il Cile credeva la stessa cosa e guarda com'è finita...", fino a un "vinciamo noi, sei la mascotte di Messi!". Insomma, sono bastate due semplici parole per infuocare una partita che in fondo non nasce da chissà quale rivalità. Di certo, domenica gli uomini di Gareca giocheranno per regalare un sogno al Perù. Ma anche per far rimangiare il commento a Dani Alves...