Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Turnover: Pioli senza inamovibili, Spalletti parsimonioso, ma nessuno ha riserve… sulle riserve come Mou

ROME, ITALY - OCTOBER 19:  Inter head coach Jose Mourinho (L) talks to Roma head coach Luciano Spallietti during the Serie A match between Roma and Inter at the Stadio Olimpico  on October 19, 2008 in Roma, Italy. (Photo by New Press/Getty Images)

Dopo la sosta per le nazionali, si va diritti all'antivigilia di Natale senza un solo attimo di respiro. Decisiva, dunque, la gestione degli uomini. In questo senso, in Serie A, le idee di chi guida la classifica sono

Redazione Il Posticipo

Il calendario si infittisce. Dopo la sosta per le nazionali, si arriva diritti all'antivigilia di Natale senza un solo attimo di respiro. Decisiva, dunque, la gestione degli uomini. In questo senso, in Serie A, le idee di chi guida la classifica sono chiare. Pioli ruota moltissimo gli uomini. Quasi il doppio rispetto a Spalletti. L'allenatore del Napoli ha parecchi inamovibili. Nessuno, invece, ha riserve sulle... riserve rispetto a Mourinho. Il distacco dalle battistrada è piuttosto ampio non solo in classifica, ma anche per la gestione degli uomini.

PIOLI - Pioli non ha inamovibili: basti pensare che il minutaggio riservato ai "panchinari" ovvero di chi, secondo i dati tranfsertmarkt, non fa parte degli 11 elementi più impiegati, a prescindere dal ruolo.  Ben 3947 minuti suddiviso anche abbastanza omogeneamente. In testa c'è Krunic con i suoi 510'. Bennacer è sceso in campo per 503'. In attacco anche le scelte sono molto... mobili. Rebic ha totalizzato 499', Giroud  456', Ibrahimovic 284', Maldini 109', Castillejo 89'. C'è stato spazio anche per Pellegri (60') e Messias (16'). Anche negli altri reparti si ruota parecchio: Gabbia (59') e Bakayoko (102') si sono ritagliati il loro spazio a centrocampo. Dietro oltre agli "obbligati 450' di Tatarusanu, spiccano i 321' riservati a Ballo Touré, più di Kalulu (311') e Florenzi (178').

SPALLETTI - La gestione dei panchinari al Napoli, invece, è profondamente diversa. Spalletti segue la teoria del "16" ovvero titolari e titolabili, sfruttando i cinque cambi. Solo spiccioli per gli altri. Non a caso il minutaggio riservato ai ricambi è bassino. 2144'. Le scelte sono chiare. Titolabili Elmas (528'), Lozano (489') e Manolas (312'). Poi Meret  (180'), Lobotka (180'), Mertens (113') e Jesus (101'). Poco più di una partita giocata per Ounas (99') mentre tutti gli altri non hanno completato neanche i 90' come Petagna, fermo a 80'.

MOURINHO - La Roma di Mourinho è da record. Nessuno, come il tecnico portoghese, ha certezze sugli undici da mandare in campo. O, osservando la situazione da una diversa prospettiva, lo Special One non ha fiducia nei ricambi, come peraltro ha lasciato intendere più volte. I numeri sono coerenti con le sue dichiarazioni. Appena 1387' riservati alle riserve. E quasi la metà è appannaggio di  El Shaarawy  (393'), Shomurodov (253'), Carles Perez (182'), Calafiori (170') e Smalling (132'). Per gli altri, solo spiccioli: basti pensare che il primavera Afena-Gyan con i suoi 77' di impiego supera Kumbulla (66'), Darboe (64'). Poco considerato Borja Majoral che ha accumulato appena 26', comunque più di Diawara (7') Zalewski (13'), Bove (3') e Reynolds (1') messi insieme...