Turchia, show di Babacar e Ucan: 3-2 in casa del Galatasaray e l’Alanyaspor vola in semifinale

Vittoria dal sapore molto “Italians” per gli ospiti.

di Redazione Il Posticipo

Coppe nazionali che regalano emozioni in tutta Europa. Come in Turchia dove il Galatasaray  concede un inatteso bis. Come nella scorsa stagione, è costretto a lasciare la competizione ai quarti di finale per mano dell’Alanyaspor che questa volta riesce nell’impresa fuori casa. Una sfida e una vittoria dal sapore molto… italiano. Gli “ingredienti” del risultato finale, del resto, sono tutti volti molto noti.

CHI SI RIVEDE – Decisiva, per gli ospiti, la doppietta di Babacar, vecchia e neanche troppo rimpianta conoscenza di Fiorentina e Lecce. Il tris è firmato da Ucan, altro ex non esattamente indimenticabile a Roma, sponda giallorossa, e poi a Empoli, dove ha fatto solo intravedere sprazzi del suo talento. I due hanno dato la spinta decisiva per il passaggio del turno portando l’Alanyaspor in vantaggio di tre reti. Un vero e proprio show, quello degli ospiti, capaci di mettere alle corde il più quotato avversario sin dai primi minuti di gioco. La supremazia territoriale è legittimata dalla prima rete, arrivata dall’ex viola, protagonista, al 30′  di una buona azione personale. Dritto per dritto in area di rigore e pallone indirizzato all’angolino basso, imprendibile per l’altro “italians” Muslera. Passano solo undici minuti ed è il turno di Ucan. Il centrocampista segue l’azione di Davidson che vede l’arrivo dell’ex romanista che si fa trovare pronto dal limite dell’area per mirare e centrare l’angolino ballo alla sinistra del portiere uruguaiano.

BRIVIDI – La terza rete è siglata ancora da Babacar, freddissimo nell’esecuzione del calcio di rigore. 3-0 e partita chiusa. Almeno sembra. Perché il Galatasaray ovviamente non ci sta e riesce a rientrare in partita, prima accorciando le distanze con una rete di Abdallah che all’83’ trova l’1-3 e poi spaventando gli ospiti con una rete che arriva in pieno recupero. Al 94′ è Fernandes ad avvicinarsi ulteriormente. Sul 2-3 viene meno qualche certezza ma non c’è tempo, però, per il Galatasaray, che si deve accontentare di essere andato solo vicino a completare la rimonta. E così sulle ali dei due “italians”, l’Alanyaspor vola in semifinale con la speranza di  centrare la finale come nella scorsa stagione, magari con un risultato diverso. L’ultima edizione del torneo è stata vinta dal Trabzonspor, che ha festeggiato il nono titolo proprio contro l’Alanyaspor sconfitto 2-0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy