Turchia, il rigore più assurdo di sempre: lo tirano tre volte, il portiere è espulso dopo il secondo e il terzo lo para… un difensore

Turchia, il rigore più assurdo di sempre: lo tirano tre volte, il portiere è espulso dopo il secondo e il terzo lo para… un difensore

Pochi sport sanno raccontare storie come fa il pallone. Alcune sono allegre, altre tristi, altre ancora semplicemente…assurde e fanno il giro del mondo. Come quella avvenuta nella terza divisione turca. Una situazione incredibile, che ha reso gli ultimi minuti di una partita come tante degni di essere tramandati ai posteri.

di Redazione Il Posticipo

Nonostante tutte le polemiche, il calcio non perde mai il suo fascino. Pochi sport sanno raccontare storie come fa il pallone. Alcune sono allegre, altre tristi, altre ancora semplicemente…assurde e fanno il giro del mondo. Come quella avvenuta nella terza divisione turca. Una situazione incredibile, che ha reso gli ultimi minuti di una partita come tante degni di essere tramandati ai posteri. I protagonisti sono un arbitro, un portiere e un difensore. Il palcoscenico, neanche a dirlo, è il dischetto del rigore. E, come racconta Goal, il match tra Usakspor e Ergene Velimese finisce 2-0 con tre rigori in pochi istanti tutti sbagliati.

ASSURDO – Tutto nasce in pieno recupero, con l’Usakspor già in vantaggio di due reti. All’Ergene Velimese viene però assegnato un calcio di rigore. Nessun problema, perchè in porta per i padroni di casa c’è Ersin Aydin, che con molta tranquillità para il penalty. Tutto da rifare, però, perchè il portiere non ha rispettato la regola che prevede che l’estremo difensore tenga almeno un piede sulla linea di porta. E, tanto per gradire, Aydin si becca anche il giallo. Il rigore viene tirato di nuovo e anche in questo caso viene respinto. Ma ci sono ancora problemi. Il portiere ha di nuovo abbandonato la linea, quindi bisogna ripetere per la seconda volta. Con tanto di secondo giallo per il pararigori.

MIRACOLO – Già una storia molto particolare, ma gli dei del calcio ci mettono ulteriormente lo zampino. L’Usakspor ha finito i cambi e quindi in porta, a sostituire Aydin, ci va Levent Aktug, che di solito fa il difensore. Ma evidentemente, quel rigore gli ospiti non devono proprio segnarlo, visto che anche il terzo tentativo va a vuoto, con il portiere improvvisato che sventa per l’ennesima volta il pericolo. Stavolta i piedi sono sulla linea, quindi non serve provarci di nuovo. La partita termina pochi secondi dopo, ma dopo una scena del genere rimarrà a lungo nella memoria di chi c’era…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy