Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tuchel, un occhio a Londra e l’altro a Madrid: sta studiando lo spagnolo…

Tuchel, un occhio a Londra e l’altro a Madrid: sta studiando lo spagnolo… - immagine 1
Nonostante l'ex Chelsea sia stuzzicato dalla Premier non è affatto escluso chenei prossimi mesi si possa liberare qualche panchina, anche molto prestigiosa...

Redazione Il Posticipo

Thomas Tuchel non dimentica né la Premier League né Londra. Il tecnico tedesco ha dovuto lasciare il Regno Unito lo scorso dicembre, come riportato dal giornalista Christian Falk , di Bild Sport, non avendo trovato alcun progetto a cui arruolarsi e con Gareth Southgate intenzionato a continuare a guidare la squadra inglese, panchina nella quale era interessato prima che l'inglese... si confermasse fino a Euro 2024.

BREXIT

—  

L'ex allenatore del Chelsea, per forza di cosa non è potuto  rimanere nel paese britannico per via della Brexit. Allontanarsi dal Regno Unito non gli ha impedito di seguire, anche molto da vicino il futuro delle squadre della capitale inglese . Soprattutto, quello del Tottenham. Come riportato dal quotidiano britannico Evening Standard , Thomas Tuchel sarebbe aperto a valutare un'offerta da parte degli Spurs  dove Conte non è sicuro della permanenza e comunque non ha certo lo stesso credito dello scorso anno.  Gli ultimi risultati ottenuti dalla squadra del Tottenham Hotspur Stadium non garantiscono la continuità del tecnico italiano, che sinora ha sistematicamente rifiutato di impegnarsi con gli Spurs oltre la fine della stagione, quando il suo contratto scadrà.

Tuchel, un occhio a Londra e l’altro a Madrid: sta studiando lo spagnolo…- immagine 2

PROSPETTIVE

—  

Gli Spurs hanno la possibilità di attivare una proroga di 12 mesi, ma non è detto che siano interessati a esercitarne il diritto di opzione. E qualora, come fra l'altro tutto lascia credere, Antonio Conte scrivesse la parola fine alla sua esperienza come allenatore del Tottenham, il tedesco sarebbe interessato a prendere in mano la squadra. Le alternative, comunque, non gli mancano. L'ex allenatore del Chelsea avrebbe intensificato le sue lezioni di spagnolo alla ricerca di un progetto che soddisfi le sue affermazioni . Nonostante  sia stuzzicato dalla Premier non è affatto escluso che nei prossimi mesi si possa liberare qualche panchina, anche molto prestigiosa, in Spagna dove sia Ancelotti che, soprattutto, Simeone non sono esattamente sulla cresta dell'onda. E tutto lascia credere che il tecnico sia disposto ad ascoltare le proposte dei club.