Tuchel: “Sette contagiati perché il gruppo è unito. Anche in vacanza. Futuro? Non posso rinnovarmi il contratto da solo…”

Tuchel: “Sette contagiati perché il gruppo è unito. Anche in vacanza. Futuro? Non posso rinnovarmi il contratto da solo…”

Il PSG riparte dopo la delusione in Champions. E il tecnico non è certo di restare…

di Redazione Il Posticipo

Il PSG torna in campo contro il Lens, decimato dal covid-19 richiede. Thomas Tuchel deve fare a meno di sette giocatori positivi al coronavirus. Il tecnico tedesco osserva la situazione da una prospettiva differente. E ne  ha parlato in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese da Le Parisien.

COVID – Le vacanze sono costate carissime ai calciatori. Tanti contagiati.  “Abbiamo dato le vacanze ai giocatori perché ne avevano bisogno. Avevamo trascorso 20 giorni insieme, dovevano riposare, cambiare aria. Fra i tanti lati positivi di questo gruppo c’è anche la voglia di passare le vacanze insieme. Ora stiamo cercando soluzioni per le prossime partite. Certamente è più difficile con sette giocatori positivi, ma ci siamo comunque allenati bene. La cosa più importante è la loro salute dei giocatori. Una cosa è sentirsi meglio e una cosa è allenarsi. Avviano il programma individuale. Dobbiamo aspettare la reazione di tutti dopo ogni sessione di allenamento. Forse ne vedremo qualcuno che tornerà con noi dalla prossima settimana. Comunque non aspettiamoci molto. Di solito arriviamo rodati da diverse amichevoli, questa volta scenderemo in campo in coincidenza con il campionato. Sarà complicato”.

FUTURO – Tuchel ha anche parlato del futuro e delle prospettive in campionato. “Il contratto non posso rinnovarlo da solo. Lavoro per il club. Sono qui per creare una squadra forte. Discutere o meno del rinnovo non cambia molto nel mio lavoro. Mi sento molto vicino ai calciatori. La grande differenza tra la prima e la seconda stagione è la creazione del gruppo. Abbiamo una squadra molto forte dentro e fuori dal campo. E quanto accaduto lo scorso anno significa che con un gruppo si può vivere una stagione straordinaria”. Capitolo mercato. Camavinga si è confermato anche in nazionale. “Mi piace molto, ma non parlo di altri giocatori, ovviamente è uno dei migliori del campionato, è fortissimo e ha un grande futuro. Non potrei dire di no se l’acquistassero”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy