Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tuchel avvisa il Psg: “Senza fiducia non sopravviviamo in casa del Borussia Dortmund”

(Photo by Christof Koepsel/Bongarts/Getty Images)

Ritorna la Champions League e Thomas Tuchel torna nella sua vecchia casa. L'allenatore tedesco ha parlato alla vigilia dell'andata degli ottavi di finale tra Borussia Dortmund e Psg e ha invitato i suoi giocatori a stare attenti alle insidie del...

Redazione Il Posticipo

Un passato indimenticabile, un futuro da scrivere. Thomas Tuchel sogna in grande alla guida del Psg capolista in Ligue 1 con un vantaggio di dieci punti sul Marsiglia secondo in classifica. C'è tempo e modo di pensare  alla Champions League al Borussia Dortmund e al Signal Iduna Park, uno stadio che Tuchel conosce bene.

CASA DOLCE CASA - Tuchel torna dove è cominciata la sua carriera ad altissimi livelli: inevitabile, in conferenza, un riferimento al passato. Le sue parole sono riportate da Le Parisien: "Ho vissuto due stagioni eccitanti qui. Dopo la mia partenza, non ci ero più tornato. Ho incontrato molte persone che conosco. Sono felice di essere qui e sono anche felice di allenare un altro club. Se non avessi il privilegio di guidare il Psg, vedrei la gara in televisione. È bello tornare qui da allenatore avversario. Siamo una buona squadra ma senza fiducia non sopravviviamo in questo stadio". 

MURO GIALLO - Tuchel conosce benissimo il Muro Giallo del Signal Iduna Park e questo potrebbe essere un vantaggio per i suoi giocatori: "Le parole non possono descriverlo. Durante la mia prima partita, sono rimasto stupito per 10 minuti, l'atmosfera era mozzafiato. Non ne parlerò troppo, devono viverlo. Il muro spingerà i miei  giocatori a dare il meglio. L'atmosfera è speciale, stiamo preparando questa partita da due settimane". Il Psg vuole migliorarsi in Champions dopo le delusioni delle scorse stagioni: "Ogni anno ha la sua storia e bisogna accettarlo. Non vogliamo perdere, ma dobbiamo accettare le sconfitte per crescere. Dobbiamo vincere entrambe le partite". Per farlo servirà Neymar che Tuchel ha elogiato ancora una volta: "Quando è in campo, porta fiducia e qualità ed  decisivo. Cambia tutto per i suoi compagni. Non abbiamo altri giocatori con le stesse qualità di Neymar". Un messaggio molto chiaro ai suoi giocatori, Mbappé compreso...