Tuchel avvisa il Psg: “Senza fiducia non sopravviviamo in casa del Borussia Dortmund”

Tuchel avvisa il Psg: “Senza fiducia non sopravviviamo in casa del Borussia Dortmund”

Ritorna la Champions League e Thomas Tuchel torna nella sua vecchia casa. L’allenatore tedesco ha parlato alla vigilia dell’andata degli ottavi di finale tra Borussia Dortmund e Psg e ha invitato i suoi giocatori a stare attenti alle insidie del Signal Iduna Park

di Redazione Il Posticipo

Un passato indimenticabile, un futuro da scrivere. Thomas Tuchel sogna in grande alla guida del Psg capolista in Ligue 1 con un vantaggio di dieci punti sul Marsiglia secondo in classifica. C’è tempo e modo di pensare  alla Champions League al Borussia Dortmund e al Signal Iduna Park, uno stadio che Tuchel conosce bene.

CASA DOLCE CASA – Tuchel torna dove è cominciata la sua carriera ad altissimi livelli: inevitabile, in conferenza, un riferimento al passato. Le sue parole sono riportate da Le Parisien: “Ho vissuto due stagioni eccitanti qui. Dopo la mia partenza, non ci ero più tornato. Ho incontrato molte persone che conosco. Sono felice di essere qui e sono anche felice di allenare un altro club. Se non avessi il privilegio di guidare il Psg, vedrei la gara in televisione. È bello tornare qui da allenatore avversario. Siamo una buona squadra ma senza fiducia non sopravviviamo in questo stadio”. 

MURO GIALLO – Tuchel conosce benissimo il Muro Giallo del Signal Iduna Park e questo potrebbe essere un vantaggio per i suoi giocatori: “Le parole non possono descriverlo. Durante la mia prima partita, sono rimasto stupito per 10 minuti, l’atmosfera era mozzafiato. Non ne parlerò troppo, devono viverlo. Il muro spingerà i miei  giocatori a dare il meglio. L’atmosfera è speciale, stiamo preparando questa partita da due settimane”. Il Psg vuole migliorarsi in Champions dopo le delusioni delle scorse stagioni: “Ogni anno ha la sua storia e bisogna accettarlo. Non vogliamo perdere, ma dobbiamo accettare le sconfitte per crescere. Dobbiamo vincere entrambe le partite”. Per farlo servirà Neymar che Tuchel ha elogiato ancora una volta:Quando è in campo, porta fiducia e qualità ed  decisivo. Cambia tutto per i suoi compagni. Non abbiamo altri giocatori con le stesse qualità di Neymar“. Un messaggio molto chiaro ai suoi giocatori, Mbappé compreso…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy