Tuchel furioso: non è soddisfatto della campagna acquisti e attacca su Rabiot…

Tuchel furioso: non è soddisfatto della campagna acquisti e attacca su Rabiot…

L’allenatore del Paris Saint-Germain ha detto di non essere affatto soddisfatto della campagna acquisti ma non solo: smentite le voci sul possibile reintegro in squadra di Adrien Rabiot. Felice invece…almeno per Paredes.

di Redazione Il Posticipo

Si parla spesso dello strapotere economico del Paris Saint-Germain e c’è chi, come il presidente del Lione Aulas, ultimamente ha detto che competere con i parigini è come competere contro uno stato. È vero, il PSG ha sovrastato tutti, o quasi tutti, nelle ultime campagne acquisti. Come? Con la prepotenza della disponibilità economica. Certo, poi non sempre i giocatori cedono alle offerte faraoniche (vedasi l‘affare De Jong) e in questi casi, il rifiuto odora di fallimento. Così lascia intendere l’allenatore del PSG. Tuchel si è detto insoddisfatto del lavoro svolto durante questa campagna invernale di mercato e aggiunge qualcosa sulla situazione di Rabiot.

MERCATO DELUDENTE – Piace Mbappé? Preso. Piace Neymar? Preso. Piace De Jong? Preso. Dal Barcellona. I quotidiani sportivi di qualsiasi stato europeo hanno seguito la vicenda del giovane crack del centrocampo olandese corteggiato a lungo dai transalpini ma poi, alla fine, la battaglia l’ha vinta il Barça. E per chi ci è abituato, davanti a un rifiuto si può fare spallucce e virare su altri obiettivi ma al PSG, un rifiuto è inaccettabile. Alla fine, è arrivato Paredes e, come riporta ESPN, Tuchel, a questo proposito, spiega: “Se mi chiedi se sono felice per l’arrivo di Leandro ti dico di sì. Se però mi chiedessi se sono completamente soddisfatto, la risposta sarebbe ‘no’. Non sono arrabbiato. A gennaio è sempre super-complicato: nessuno vuole vendere. C’erano poche possibilità e se è difficile costruire una squadra in estate figuriamoci l’inverno”.

VICENDA RABIOT – Un rinforzo alla rosa, secondo molti, sarebbe potuto arrivare dall’interno del club tramite un molto vociferato possibile reintegro in rosa di Adrien Rabiot ma Tuchel fa capire che non c’è nulla da fare a riguardo: “Non è vero che ho chiesto il suo reintegro. La situazione rimane quella che è da novembre. È sospeso e io capisco e accetto la posizione del club. Non è cambiato nulla”. Per carità, le voci sul reintegro del francese potranno anche aver fatto sognare qualche fan del centrocampista ma è pur vero che dopo tutto ciò che è successo, sarebbe davvero difficile vederlo tornare al 100% di forma fisica e guardarlo scendere in campo con la determinazione giusta per disputare una partita di calcio per una squadra che non sente più come la sua. Tuchel intanto si lecca le ferite lasciate da un mercato povero fatto da un club che tutto può essere fuorché povero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy