Tuchel: “Bayern più abituato alle finali, ma noi meritiamo di esserci. Verratti o inizia o finisce la partita”

Il tecnico dei francesi con la massima serenità in vista della sfida che vale la Champions.

di Redazione Il Posticipo

Tuchel con la massima serenità in vista della sfida che vale la Champions. Il PSG si gioca la prima finale della sua storia, ma il tecnico tedesco la prepara come tutte le altre partite. Le sue parole sono riportate dall’Equipe. “Prepareremo la partita come abbiamo fatto con  Dortmund, Atalanta, Lipsia. Prima ci concentreremo sulla tattica, quindi su lavoro in campo”.

FINALE  Tuchel  gioca una sorta di derby. Il Bayern, lo conosce bene.”È una finale tra due squadre fortissime. Ho giocato contro Bayern di Pep Guardiola, una squadra fortissima. Oggi come allora ci sono giocatori giovani ed i esperti. Affrontarli è sempre molto difficile. Hanno  qualità anche a livello individuale, ma è una finale e non è il caso di apportare grandissimi cambiamenti. Dobbiamo giocare con fiducia e trovare le soluzioni giusti per affondare nei loro punti deboli. Senza dubbio loro sono più abituati a giocare questo tipo di partite, ma non è un vantaggio decisivo. Siamo molto fiduciosi, sappiamo di aver meritato di essere arrivati sin qui”.

VERRATTI – Resta da capire se Marco Verratti sarà del match: “È in grado di giocare, è una questione di dolore. Non è un problema muscolare. Ha preso un colpo molto, molto doloroso, ma ora se si sente bene e si allena senza problema, è disponibile. Non so se per i 90 o 120 minuti, sarà difficile. Dopo l’allenamento decideremo se inizia o se finisce la partita. Decideremo strada facendo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy