Tris Liverpool, ma che tensione! E Klopp se la prende… con dei bambini

Tris Liverpool, ma che tensione! E Klopp se la prende… con dei bambini

I Reds strappano tre punti fondamentali sul campo del Southampton e tornano in testa alla Premier League davanti al Manchester City. Ma prima dell’uno-due micidiale di Salah e Handerson il tecnico tedesco se l’è vista davvero brutta… e ha perso la pazienza…

di Redazione Il Posticipo

Il City chiama, il Liverpool risponde! Continua il testa a testa in Premier League tra i campioni d’Inghilterra in carica e la squadra di Jürgen Klopp, che espugna la casa del Southampton sudando sette camicie: vantaggio dei padroni di casa con Shane Long (9′), pareggio degli ospiti firmato da Naby Keita (36′) e poi tantissima fatica fino all’ottantesimo minuto di gioco! Dopo il 2-1 al cardiopalma col Tottenham, i Reds vincono un’altra partita in extremis. Ma prima del gol del raddoppio Klopp se l’è vista davvero brutta… come i bambini del St. Mary’s Stadium!

KLOPP FURIOSO – Oltremanica le sue scuse hanno fatto la storia! Il tecnico dei Reds ha trovato spesso un capro espiatorio per giustificare i passi falsi della sua squadra: troppo vento, qualche volta ci si è messa pure la neve… e se il Manchester United non avesse subito tutti quegli infortuni all’Old Trafford nella gara di ritorno in Premier! Contro il Southampton il tecnico tedesco però ha voluto mettere le mani avanti e se l’è presa con un gruppo di ragazzini particolarmente rumorosi alle sue spalle… Ma non è la prima volta che Klopp se la prende coi giovani di turno! Era già successo al fischio finale del derby con l’Everton finito senza gol, un brutto stop in chiave titolo…

SALAH E HANDERSON – Quando tutto sembrava compromesso a rubare la scena agli screzi di Klopp è stato Mohamed Salah: all’ottantesimo l’egiziano è partito palla al piede in contropiede, si è fatto tutto il campo e ha segnato il 2-1 facendo esplodere di gioia i tifosi dei Reds al St. Mary’s Stadium. A chiudere i conti cinque minuti ci ha pensato Jordan Henderson: il suo gol ha regalato un sospiro di sollievo a tutta la squadra. Reds di nuovo in testa alla Premier (+2 sul City che ha una gara in meno). Ora testa alla Champions: martedì c’è l’andata dei quarti di finale Liverpool-Porto… ma ad Anfield difficilmente Klopp si imbatterà in un gruppetto di ragazzini ostili!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy