Trattativa riservata ma…non troppo! Anche Kimmich spinge Sané al Bayern Monaco?

Trattativa riservata ma…non troppo! Anche Kimmich spinge Sané al Bayern Monaco?

Il Bayern Monaco è pronto a una nuova era ma deve rinforzare le fasce dopo il doppio addio Robben-Ribery. Sul taccuino dei bavaresi c’è Sané e è già stata messa in atto una strategia per attirarlo.

di Redazione Il Posticipo

A Monaco di Baviera si è chiuso un ciclo. Con la stagione 2018/2019 è terminata l’avventura del duo delle meraviglie composto da Arjen Robben e Frank Ribery. Ora il Bayern sta mettendo in atto un nuovo progetto tecnico, cercando di continuare a svecchiare la rosa e pensando al calciomercato.Qualche volto nuovo è già arrivato: Benjamin Pavard è già stato acquistato a gennaio e Lucas Hernandez, che arriverà ufficialmente il primo luglio. Due difensori, quindi, ma chi sostituirà le due leggende sulle fasce in attacco? Beh, uno dei nomi che piace molto è quello di Leroy Sané del Manchester City e il Bayern ha già una strategia per convincerlo.

DELEGATO DEL CLUB? – Veloce, mancino, bravo su entrambe le fasce e con un approccio molto più fisico. Insomma, un ottimo sostituto per Robben. L’affare, tra l’altro, potrebbe interessare molto l’ex ala dello Schalke 04, in quanto sembra aver perso il suo fascino agli occhi di Pep Guardiola. In effetti di esterni di piede mancino al City non mancano ma per convincere ulteriormente il calciatore a tornare in patria il Bayern potrebbe aver incaricato un compagno di nazionale di Sané: Joshua Kimmich. “Mi piacerebbe avere Leroy al Bayern, manderebbe il giusto messaggio” ha detto il terzino alla Bild. Insomma, una trattativa che più pubblica non si può.

FRASI DI CIRCOSTANZA? – Le lusinghe del compagno di nazionale, assieme a quelle della dirigenza e di altri calciatori del Bayern, sembrano infatti proprio frutto di una strategia per convincere Sané a lasciare l’Inghilterra e a tornare in Germania: “Farebbe proprio al caso del Bayern e credo che sia un grandissimo giocatore. Ha un grande potenziale ma non gli è stato permesso di giocare al City nell’ultima stagione. Cosa che non riesco a comprendere”. Certo, la frase di circostanza “Ma questa è una sua decisione e di coloro che hanno la responsabilità di convincerlo” era d’obbligo, però, un altra piccola stoccata, Kimmich la rilascia alla fine: “Se fossi nella posizione del club lo comprerei di certo“. Quel che è certo è che Kimmich ha ragione da vendere sul fatto che Sané sarebbe perfetto per il Bayern. Quello che non è sicuro, però, è la disponibilità del Manchester City a lasciarlo andare senza averne sfruttato il potenziale dopo l’importante investimento fatto su di lui quando aveva soltanto vent’anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy