Tragedia Reyes, il calvario del padre: “Aveva parlato con noi dieci minuti prima di morire, non facciamo altro che piangere”

Tragedia Reyes, il calvario del padre: “Aveva parlato con noi dieci minuti prima di morire, non facciamo altro che piangere”

Non bastano quattro mesi per riprendersi dopo la perdita di un figlio. Paco Reyes ha parlato per la prima volta dopo la morte di José Antonio, vittima di un incidente stradale a inizio giugno che ha scioccato tutto il mondo del calcio e distrutto una famiglia.

di Redazione Il Posticipo

José Antonio Reyes non c’è più e familiari e amici non riescono a darsi pace. Quattro mesi fa l’ex giocatore del Siviglia, che avrebbe festeggiato 36 anni a settembre, è morto in un incidente stradale, costato la vita anche al cugino 23enne Jonathan. Unico sopravvissuto l’altro cugino a bordo del veicolo, Juan Manuel, che ha spiegato alla polizia che poco prima dell’impatto fatale l’auto di Reyes “stava volando”. L’incidente ha scioccato il mondo del calcio e distrutto una famiglia. Reyes era sposato dal 2017 con Noelia Lopez con cui ha avuto tre figli: la donna dedica i suoi post sui social al marito per mantenerne vivo il ricordo. I genitori dell’ex calciatore invece non smettono di piangere.

LA SERA DELL’INCIDENTE – Il padre Paco ha raccontato il calvario della famiglia Reyes ai microfoni del programma “Viva la vida” di Telecinco: “Aveva parlato con noi dieci minuti prima di morire” . La sera dell’incidente Paco era andato in farmacia, quando sua moglie gli ha telefonato per informarlo che c’erano molti movimenti di polizia e vigili del fuoco e che non prendevano i cellulari né di Reyes né dei suoi cugini. Il padre visibilmente commosso ha provato a spiegare come andare avanti dopo la morte del figlio: “Non so da dove prendere le forze, non c’è nessun modo per affrontare questa cosa. Quando io e mia moglie siamo soli non facciamo altro che piangere e non parliamo perché se ci diciamo qualcosa scoppiamo… La nostra vita non ha più senso senza Antonio”.

QUESTIONE VELOCITÀ – Il padre di Reyes ha ribadito che la famiglia ha intenzione di prendere misure contro tutti quelli che hanno affermato che l’incidente è avvenuto per colpa della velocità del mezzo di proprietà del figlio: secondo quanto riportato da As, un’indagine ha rivelato che la ruota della macchina aveva dato problemi e che Reyes voleva recarsi a Siviglia proprio per cercare di risolverlo. Paco ha ribadito con fermezza il suo punto di vista: “Siamo stati molto chiari sul fatto che non stesse andando veloce. Lo sapevamo dall’inizio, perché ho un video in cui Antonio prova a riparare quella ruota. Ci sembra così ingiusto tutto quello che hanno fatto contro nostro figlio”.

MAMMA MARI – La vita della mamma Mari non è stata più la stessa dopo la scomparsa del figlio Antonio come spiegato da Paco ai microfoni di “Live Life”: “Lui è stato tutto per sua madre e sua madre tutto per lui. Mia moglie non esce più di casa, non fa nemmeno un passo in giardino”. Solo i nipotini nati dall’unione tra Antonio e Noelia provano a dare conforto alla signora Mari costretta a “imparare a vivere” senza il suo amatissimo figlio al suo fianco. Al momento la donna preferisce non parlare in pubblico anche alla luce di tutto ciò che è stato detto contro Antonio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy