Tottenham-Watford, è caos VAR: il tabellone dice “no goal”, ma l’arbitro convalida il pareggio degli Spurs

Tottenham-Watford, è caos VAR: il tabellone dice “no goal”, ma l’arbitro convalida il pareggio degli Spurs

Il weekend di calcio non è ancora finito in Inghilterra e già si parla di nuovo di “farsa”. Si lamenta Guardiola, che vince ma chiede un calcio di rigore contro il Crystal Palace, ma soprattutto si lamenta il Watford per un gol apparentemente annullato… e poi assegnato al Tottenham.

di Redazione Il Posticipo

Se è vero che in Premier League un po’ tutti, tifosi e addetti ai lavori, sono partiti prevenuti nei confronti della VAR, è altrettanto lampante che chi è dietro gli schermi a controllare i replay delle partite non sta aiutando granchè a far apprezzare le novità tecnologiche sul campo. Il weekend di calcio non è ancora finito in Inghilterra e già si parla di nuovo di “VARce”, termine molto in voga creato mischiando la VAR e la farsa. Si lamenta Guardiola, che vince ma chiede un calcio di rigore contro il Crystal Palace, ma soprattutto si lamenta il Watford per un gol apparentemente annullato…e poi assegnato.

NO GOAL – La rete, spiega il Mirror, è quella che forse salva la panchina di Pochettino. Il pareggio del Tottenham contro il Watford arriva al minuto 86 con Dele Alli, ma crea il caso VAR di giornata. Non tanto per l’interpretazione, quanto per un evidente problema di comunicazione tra la sala VAR e il Tottenham Hotspur Stadium. Il gol dell’inglese, la prima gioia personale da gennaio in un 2019 avaro di soddisfazioni per la stella degli Spurs, viene sottoposta alla review da parte degli arbitri con tanto di replay e viene convalidata. Almeno, questo è quello che viene comunicato al direttore di gara, il signor Kavanagh. Ma non esattamente quello che viene detto ai tifosi allo stadio, che sul maxischermo vedono comparire un bel “NO GOAL”.

SEGRETA – E quelli del Watford, che sognavano di espugnare il campo dei vicecampioni d’Europa, non ci stanno. I supporter degli Hornets non smettono di fischiare fino al termine del match e, dopo il concerto da parte dei tifosi, anche il tecnico Quique Flores la prende male. “È strano. Pensavo che la VAR dovesse aiutare il calcio, e invece… Pensavo fosse qualcosa di oggettivo, invece comincio a immaginare che sia una faccenda segreta”. Pochettino dal canto suo prima comprende, poi attacca. “Capisco che Flores e i suoi siano arrabbiati. Ma la confusione non dipende da noi, non è una situazione che controlliamo noi, ma la Premier. Non è una nostra responsabilità. Forse il tizio che ha spinto il pulsante ha commesso un errore”. Ed è quel “forse” che rende furioso il Watford…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy