Tottenham, un’umiliazione troppo pesante : un tifoso si finge malato per non dover lavorare coi colleghi…dell’Arsenal!

Tottenham, un’umiliazione troppo pesante : un tifoso si finge malato per non dover lavorare coi colleghi…dell’Arsenal!

Gli Spurs vice-campioni d’Europa sono stati travolti dal Bayern Monaco in Champions League. L’umiliazione subita al Tottenham Hotspur Stadium ha spinto un tifoso della squadra di casa a prendere una decisione importante in vista del giorno dopo…

di Redazione Il Posticipo

Nel calcio, si sa, si vince si perde. Entrambi i risultati, nel limite del possibile, dovrebbero essere presi con filosofia. Mai esaltarsi troppo per una vittoria, ma neanche deprimersi per una sconfitta. Certo, a volte è davvero complicato non buttarsi giù. È per esempio comprensibile che i tifosi del Tottenham, dopo il clamoroso 2-7 casalingo subito dal Bayern Monaco, siano un po’ abbacchiati. Passare dalla finale di Champions League alla peggior sconfitta casalinga di un club inglese nell’Europa che conta non è il massimo della vita. Ma forse persino questo non è un motivo abbastanza valido per…saltare il lavoro.

MALATI – I tifosi degli Spurs non dimenticheranno facilmente questa sconfitta e la vita di qualcuno di loro ne ha già subito le conseguenze. Del resto, i vicini di casa in questo caso possono essere abbastanza rumorosi. E di tifosi dell’Arsenal, Londra è piena. E quindi nel post-partita un supporter è intervenuto ai microfoni di talkSPORT per sfogarsi: “Lavoro con otto tifosi dell’Arsenal, ho appena mandato un messaggio al mio manager per dirgli che sono ammalato e che domani non ci sarò. Mi stanno già tormentando, ho lasciato il gruppo WhatsApp”. Volersi nascondere dopo un 7-2 è umano, ma Darren ha dimenticato che anche l’Arsenal ci ha spesso rimesso le penne contro il Bayern: i Gunners hanno perso 5-1 per tre volte di fila, una ai gironi nel 2015-16 e in due occasioni agli ottavi dell’edizione successiva.

“MUOIO DAL RIDERE” – Ma nonostante mal comune possa essere mezzo gaudio, Darren ha scelto di saltare la giornata lavorativa per questioni calcistiche: la sua decisione non è passata inosservata. Un tifoso ha postato un tweet dopo aver ascoltato lo sfogo di Darren in radio: “Per favore talkSPORT fateci riascoltare quella chiamata… Sto morendo dal ridere”.

Un altro supporter si è divertito parecchio dopo aver ascoltato Darren: “Finora la migliore chiamata è stata la prima che ho ascoltato… Aspetto solo che arrivi il prossimo o che qualcuno voglia lasciare il suo lavoro”.

La sfogo di Darren ha fatto rumore trovando molta comprensione: “Povero ragazzo”. E povero Tottenham?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy