Tottenham, Son convocato per Belgrado con la… condizionale

Dietro front del Tottenham. La squadra inglese ha portato anche Son, nonostante il ragazzo non sia molto sereno dopo quanto accaduto la settimana scorsa

di Redazione Il Posticipo

Son in trasferta con il Tottenham. Con la… condizionale. Secondo quanto riportato dal Sun il calciatore sudcoreano viaggerà con i compagni in vista della trasferta di Champions con la Stella Rossa Belgrado. Il match è troppo importante per l’economia del girone e Pochettino, dunque non rinuncerà a uno dei suoi migliori interpreti. Tuttavia la presenza del giocatore asiatico resta in forte dubbio.

DISPONIBILE – Il ragazzo da un punto di vista fisico e regolamentare, sarebbe disponibile. Il rosso rimediato nella sfida contro l’Everton non va a inficiare la sua presenza in Champions. Tuttavia la situazione è da valutare più a livello psicologico che fisico. L’esterno sudcoreano è apparso visibilmente scosso negli ultimi giorni. Non aveva nessuna intenzione di far del male a Andrè Gomes. E però il giocatore dell’Everton si è procurato un gravissimo infortunio. Son, sin da quando ha percepito il danno procurato al collega, non riesce a darsi pace.

CROLLO – Negli spogliatoi Son, secondo le testimonianze dei compagni, sarebbe crollato, in lacrime, sentendosi addosso il peso della responsabilità dell’accaduto. A tal punto che, considerando il suo stato psicologico, la società aveva persino pensato di lasciarlo a casa, per provare a ritrovare serenità. Le situazioni contingenti, però, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico, avrebbero convinto il manager argentino a invertire la rotta.

SCELTE – Le scelte sono obbligate. Kane non è al meglio. Moura è l’unico che può sostituirlo e Lo Celso, che dovrebbe prendere un posto da titolare dall’inizio, non può garantire i 90′ di gioco. Ecco spiegato dunque  perché Son si sia imbarcato sull’aereo destinazione Belgrado. Con ogni probabilità non scenderà in campo dall’inizio e se la sfida si dovesse incanalare sui binari giusti potrebbe anche essere risparmiato. Qualora servisse, però, scenderà in campo a dare il suo contributo. Del resto prima o poi deve tornare a calcare il campo da gioco. E dimenticare quanto accaduto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy