Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tottenham, O’Hara avvisa: “Non sarei sorpreso da un addio di Conte se a gennaio non gli comprano nessuno”

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 04: Antonio Conte, Manager of Tottenham Hotspur gives instructions during the UEFA Europa Conference League group G match between Tottenham Hotspur and Vitesse at Tottenham Hotspur Stadium on November 04, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

L'ex calciatore del Tottenham Jamie O'Hara fa una previsione sul futuro non proprio positiva per il club londinese: se Levy non metterà mano al portafogli, l'ex CT della nazionale potrebbe lasciare gli Spurs.

Redazione Il Posticipo

Da quando Antonio Conte è arrivato al Tottenham per sostituire Nuno Espirito Santo, le cose sono abbastanza cambiate, almeno in Premier League. Nelle coppe, nazionali ed europee, il tecnico leccese ha mostrato le sue solite difficoltà, ma in campionato gli Spurs hanno cominciato una lenta ma inesorabile risalita verso le posizioni Champions. Conte, però, continua a punzecchiare la società per ottenere rinforzi. Il che, come dimostra la sua storia con Juventus e Inter, non è mai un buon segnale per la proprietà. Al punto che l'ex calciatore del Tottenham Jamie O'Hara, parlando a TalkSport, fa una previsione sul futuro non proprio positiva: se Levy non metterà mano al portafogli, l'ex CT della nazionale potrebbe lasciare gli Spurs.

COMPRARE - O'Hara ha spiegato che il mercato di gennaio dovrebbe servire al club per migliorare la rosa a disposizione di Conte. Che dal canto suo ha già spiegato di aver bisogno di facce nuove... "Sono ancora molto ottimista, ma abbiamo bisogno di comprare calciatori. Servono un centrale di difesa, un centrocampista box-to-box e due terzini. La proprietà deve mettere mano al portafogli e sono stanco di dirlo. Conte dice che ha bisogno di rinforzi? E allora il Tottenham deve sborsare qualche soldo, deve comprare qualche giocatore di qualità assoluta. I tifosi sono stanchi di sentire sempre le stesse stupidaggini e lo si vede anche nelle interviste di Conte, in cui dice che la squadra deve migliorare e che per farlo servono nuovi calciatori".

ALTRIMENTI... - E secondo O'Hara, in caso di mercato poco soddisfacente, il tecnico potrebbe...fare le valigie nonostante un contratto fino a giugno 2023. “Devi fare attenzione quando fai l'allenatore, i club ti dicono qualsiasi cosa quando vogliono metterti sotto contratto: 'ti diamo questo, ti diamo quello, ti sosterremo...'. Ma una volta che hai firmato, le cose possono cambiare rapidamente. E se il Tottenham non dovesse comprare due o tre calciatori entro la fine di gennaio, non sarei troppo sorpreso se Conte se ne andasse. Se non gli danno quello che vuole, litigherà con Levy. Che deve cambiare passo e acquistare calciatori importanti per portare il Tottenham nelle prime quattro, perchè è un obiettivo alla nostra portata. Alcuni dei calciatori non sono all'altezza e i tifosi li stanno prendendo di mira. L'allenatore di livello mondiale ce lo hai già, quindi l'obiettivo devono essere nuovi giocatori". Tottenham avvisato...mezzo salvato?