Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tottenham, Mourinho ordina: allenamenti… in smart working

José Mourinho ha trovato un modo per rimettere i ragazzi al lavoro. Da casa. Insomma, smart working anche per i calciatori del Tottenham.

Redazione Il Posticipo

Sarà un po' in crisi con i risultati ma  Mourinho è ancora "Special". Il tecnico del Tottenham  ordina al club una ripresa degli allenamenti. La sua autorevolezza non può opporsi alle disposizioni governative, ma allenerà comunque. Da casa.

SI RIPARTE - Stando a quanto riportato dal Sun, lo Special One non ha minimamente intenzione di permettere ai propri ragazzi di perdere la concentrazione e condizione fisica. Così, per tenere alta l'asticella decide di coordinarsi con lo staff tramite delle sessioni di allenamento video assistito. Tutto si svolgerà rigorosamente dalle rispettive case e dai giardini dei calciatori con tanto di collegamento con staff tecnico e medico-scientifico. Addirittura c'è un programma di, potremmo definirla, smart-fisioterapia per i calciatori infortunati o convalescenti.

IL PROGRAMMA - La testata britannica ha raccolto le dichiarazioni del centrocampista Harry Winks che spiega:"Lo staff tecnico e i preparatori sono in contatto con dei messaggi in caso avessimo delle domande. Abbiamo anche indicazioni dai nutrizionisti per  il nostro programma alimentare. Dobbiamo semplicemente controllare ciò che mangiamo. Ci è stato detto che possiamo uscire per una parte dell'esercizio così esco in giardino per tirare qualche calcio al pallone. In termini di forma sto bene: faccio palestra a casa, ho tutta l'attrezzatura qui, la cyclette, il tapis-roulant e il club mi ha mandato anche una macchina per lo squat, Insomma non manca nulla  per mantenermi in forze. Ci hanno dato un programma che è flessibile: possiamo farlo con i nostri tempi". Insomma, nulla di impossibile soprattutto con gli strumenti a disposizione. L'importante è restare in forma e, come semore, restare a casa.