Tottenham, Dier in tackle: “Non parlo di Bale, non fa parte della squadra. Sento voci su un mio addio, ma non mi interessano”

Tottenham, Dier in tackle: “Non parlo di Bale, non fa parte della squadra. Sento voci su un mio addio, ma non mi interessano”

Il Tottenham è uscito maluccio dalla sfida contro l’Everton e il giocatore analizza la situazione.

di Redazione Il Posticipo

Il Tottenham è uscito maluccio dalla sfida contro l’Everton. Sul piano fisico e del gioco. Alla vigilia della sfida di Europa League, con il Lomomotiv Plovdiv, Dier analizza la situazione. Le sue parole sono riportate da Football London.

SCONTENTI –  La sconfitta contro i toffees ha lasciato il segno. E Mourinho non è stato leggero. “Siamo uomini, non bambini, il manager ha espresso la sua valutazione sulla partita. E noi dobbiamo accettarlo, prenderlo in considerazione e provare a cambiare. Dobbiamo essere onesti con noi stessi, tutti sono rimasti molto delusi dal risultato e dalla nostra prestazione. Sarà importante reagire. Siamo scontenti. È normale, vogliamo vincere ogni partita, ma siamo concentrati sul domani e sul programma davvero intenso che abbiamo”. Dier è arrabbiato anche per il calendario. Troppo fitto. “Le cose nel calcio accadono molto velocemente, quindi non ha senso guardare troppo avanti.  Il calendario non ha alcun rispetto per la salute dei calciatori”.

BALE  – Si rincorrono voci anche sul mercato. L’arrivo di Bale è più di una ipotesi. Cosi come le speculazioni su un possibile addio dello stesso Dier. “Non è la prima volta e non sarà l’ultima che se ne parla. Ci sono costantemente speculazioni su persone diverse che vanno in posti diversi. Ogni giorno si cercano di riempire giornali e siti web. Non mi interessa in alcun modo, ci sono abituato. Bale, è ancora un calciatore del Real Madrid. Non posso davvero parlare di un giocatore di un’altra squadra. Non ha niente a che fare con me. In ogni caso, è uno spogliatoio diverso da quello in cui sono arrivato la prima volta. E non è affatto così complicato come dicono. Abbiamo giocato male, ma l’umore resta positivo. Ho ancora entusiasmo e sono estremamente ottimista per il proseguo della stagione, anche se non abbiamo iniziato come volevamo e immaginavamo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy