Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tottenham, Crouch sta con Conte: “L’uomo giusto per insidiare le big, se gli danno tempo e soldi per farlo…”

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 02:  Antonio Conte manager of Spurs reacts during the Premier League match between Tottenham Hotspur  and  Brentford at Tottenham Hotspur Stadium on December 02, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Nonostante la sconfitta contro il Southampton, gli Spurs possono stare tranquilli, perchè con Antonio Conte in panchina il futuro può essere roseo. Parola di Peter Crouch...

Redazione Il Posticipo

La sconfitta contro il Southampton ridimensiona le ambizioni del Tottenham, che con i tre punti con i Saints avrebbe potuto fare un salto avanti importante nella corsa al quarto posto. Ma gli Spurs possono stare tranquilli, perchè con Antonio Conte in panchina il futuro può essere roseo. Parola di Peter Crouch, che parlando a BTSport ha spiegato di avere tantissima fiducia nell'allenatore italiano.

NUOVI - Che sta già cercando di...fare pulizia. "Il problema è sempre stata la squadra e devono migliorarla. Credo che il tecnico avrebbe voluto portare nuovi calciatori e quelli che sono arrivati non hanno ancora dato il massimo. Ma anche quelli che c'erano già non lo hanno fatto ed è un bel po' che non lo fanno… Quello che mi piace di Conte è che non ha esitato a mettere da parte gente come Dembele o Dele Alli per fare spazio a nuovi calciatori". Dunque, bisogna dare nuove opzioni al tecnico.

TEMPO E SOLDI - E soprattutto, dargli il tempo e le risorse per modellare la squadra... "Credo che quando Conte ha preso la panchina del Tottenham si è subito reso conto che sarebbe stato un lavoro complicato. Sul mercato non è riuscito a ottenere alcuni dei suoi obiettivi, come Luis Diaz, e penso che in generale ci sia la necessità di ricostruire la squadra. Al centro del campo il Tottenham si è rafforzato, credo che in quella zona sia un top team, ma dal punto di vista difensivo si può fare di meglio e anche sulle fasce si possono aggiungere opzioni importanti. Se vogliono rientrare dalle prime quattro e competere con Chelsea, Liverpool e Manchester City, c'è ancora molto da fare, ma se gli danno il tempo e i soldi per farlo, Conte è l'uomo giusto".

ATTEGGIAMENTO - Anche perchè dal punto di vista dell'atteggiamento, si vedono già i miglioramenti richiesti. "Quello che è sempre stato messo in dubbio è il carattere della squadra. Sono giocatori troppo molli? Da quando Conte è qui, la squadra è già migliorata, almeno da questo punto di vista. Sono stato a un paio di partite quando l'allenatore era ancora Nuno e i calciatori non correvano, non si sforzavano neanche. La partita col Southampton è stata solo un incidente di percorso e credo che il Tottenham possa superarlo. Ma penso che Conte abbia parlato in maniera molto diplomatica, dentro lo spogliatoio sicuramente avrà detto cose diverse rispetto a quelle che ho detto a noi, perché la prestazione è stata deludente. Ci sono stati troppi errori individuali e il numero delle occasioni da gol concesse al Southampton non è da squadra di Antonio Conte". Un qualcosa su cui anche il tecnico sarà d'accordo...