Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tottenham, con l’era Conte arrivano…i divieti alimentari: niente ketchup e maionese per gli Spurs!

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 04: Antonio Conte, Manager of Tottenham Hotspur gives instructions during the UEFA Europa Conference League group G match between Tottenham Hotspur and Vitesse at Tottenham Hotspur Stadium on November 04, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Per vedere un cambiamento in campo ci vorrà ancora un po' e quindi pare proprio che l'allenatore del Tottenham sia intento a fare cambiamenti...in cucina rispetto alla vecchia gestione. Ma al Chelsea era anche andata peggio...

Redazione Il Posticipo

Rivoluzione doveva essere e alla fine rivoluzione è stata. Perlomeno...a tavola. L'arrivo di Conte al Tottenham deve spazzare via la nuvola di negatività e tensione che ha contraddistinto l'ultimo periodo degli Spurs. Per vedere un cambiamento in campo ci vorrà ancora un po', visto che il lavoro del tecnico è sia fisico che psicologico e che per i giocatori il click che li farà entrare nella mentalità "contesca" non sarà per forza immediato. E quindi, da quel che riporta TheAthletic, pare proprio che l'allenatore del Tottenham sia intento a fare cambiamenti...in cucina rispetto alla vecchia gestione.

KETCHUP E MAIONESE - Per giocare bene bisogna...mangiare meglio e quindi è cominciata la classica lista di alimenti proibiti da parte del tecnico. Che di solito impone un regime di alimentazione personalizzata per i suoi calciatori attraverso un team che studia le necessità di ognuno, ma che comunque ha di base cose che sulla tavola proprio non devono esserci. E per la poca gioia dei calciatori del Tottenham, sono già spariti sia il ketchup che la maionese, considerati dei veri e propri nemici della buona alimentazione e, di conseguenza, delle buone prestazioni in campo. Chi tra Kane e compagni ama le salse, farà meglio a rassegnarsi, perchè sul cibo Conte non transige. E anzi, a guardare alla passata esperienza dell'allenatore leccese in Premier League, c'è anche l'impressione che finora agli Spurs sia anche andata bene.

PASSATO - Al Chelsea, come spiegava all'epoca il Telegraph, l'ex tecnico di Juventus e Inter aveva infatti fatto togliere dai menù anche le bevande gassate e la celebre Brown Sauce, un must della cucina inglese ma un po' troppo zuccherosa per i suoi gusti e per una dieta bilanciata. Tra gli altri no c'erano anche i carboidrati, da gestire e da integrare con proteine e fibre: quindi, niente pizza. E occhio al resto, perchè Conte aveva imposto l'obbligo per i calciatori, quando il club giocava a Stamford Bridge, di presentarsi in hotel la sera prima della partita per mangiare assieme ai compagni e dormire lì. Insomma, le novità per gli Spurs potrebbero essere appena cominciate. Ma si sa, quando arriva il ciclone Conte, non è mai semplice rimanere al riparo. E vale sia per gli avversari...che per i suoi giocatori!