Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tottenham, allora è un vizio: Sissoko e Aurier si allenano… troppo vicini e poi si scusano

I due giocatori del Tottenham avrebbero infranto le linee guida del coronavirus solo due settimane dopo che Jose Mourinho è stato sbattuto in prima pagina per aver ignorato le regole facendo allenare gli Spurs al parco. E poi arrivano le scuse.

Redazione Il Posticipo

Tottenham, allora è un vizio: come riportato dal Sun, Sissoko e Aurier avrebbero violato il lockdown. Difficile trovare una linea difensiva, complice l'aggravante: i due giocatori del Tottenham avrebbero infranto le linee guida del coronavirus solo due settimane dopo che Jose Mourinho è stato sbattuto in prima pagina per aver ignorato le regole facendo allenare gli Spurs al parco.

VIDEO -  Il terzino ivoriano ha condiviso un video di se stesso indossando una maschera mentre si allenava con il suo compagno di squadra Spurs sui social media prima di eliminarlo rapidamente. Sul web però, cancellare non basta se qualche utente ha il tempo di salvare ciò che si è postato. E sebbene il duo abbia cercato di far sparire immediatamente le tracce, sembra che non sia stato sufficiente. Sissoko ha scritto in francese "al lavoro con mio fratello". Il difensore invece aveva la mascherina, ma era chiaramente all'aperto. E secondo il tabloid la società sarebbe già al lavoro. Un portavoce del club ha dichiarato: "Parleremo con entrambi i giocatori coinvolti". Non è affatto escluso, a questo punto, che i due possano essere multati.

PRECEDENTE  E SCUSE - Il precedente è noto: Mourinho aveva portato i suoi ad allenarsi al parco ed era stato sommerso di critiche. Il web non ha perdonato. Dal Tottenham, come riportato dal tabloid, giunge una nuova precisazione. “A tutti i nostri giocatori è stato ricordato di rispettare le distanze sociali quando ci si allena all'aperto. Continueremo a rafforzare questo messaggio ". Evidentemente non ancora recepito appieno dai giocatori che, almeno secondo le immagini in possesso del Sun, appaiono decisamente troppo vicini rispetto a quanto imposto dalla legge. Non a caso, come riportato da Sky Sports  si sono scusati per averle violate.