Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Torino, Ferrante spinge Longo: “Scelta migliore possibile, mi auguro faccia bene”

Un "cuore Toro" doc come Ferrante promuove la scelta della dirigenza granata. Ripartire da Longo, a suo avviso, è la scelta più giusta possibile.

Redazione Il Posticipo

Un "cuore Toro" doc come Marco Ferrante promuove la scelta della dirigenza granata. Ripartire da Longo, a suo avviso, è la scelta più giusta possibile. L'attaccante ha parlato ai microfoni di TMW radio durante la trasmissione 'Stadio Aperto'.

SCELTA - Ferrante conosce bene l'ambiente e ritiene che puntare su Longo, uomo granata sino al midollo, sia la scelta giusta. "Credo sia la scelta migliore.  Non si è optato per un traghettatore, ma per un ragazzo cresciuto nel Torino e che ha anche vinto con la Primavera. Mi auguro che faccia bene. Lo conosco bene, ci ho giocato insieme per diversi anni e ho condiviso lo spogliatoio con lui. È un lottatore, ha il cuore Toro: credo sia l’aggettivo migliore per definirlo"

SPIRITO -  Lo spirito granata è indispensabile a questa squadra: "Non so cosa sia successo, ma la maglia granata va sempre rispettata. C'è stato un calo d'insieme. Pensavo si potesse puntare all'Europa League: l'organico era cambiato poco rispetto all'anno scorso. Adesso il cammino è più complicato, ma si deve chiudere il campionato nel modo migliore possibile".

ZAZA - Le prime parole di Longo: Zaza e Belotti possono convivere. Ferrante ha sempre puntato sull'ex Valencia. "Zaza è sempre stato visto con scetticismo. Per caratteristiche e "fame" ero felicissimo. Si tratta di un giocatore che suda le classiche sette camicie in campo: non so perché non abbia espresso appieno il proprio valore. Di certo ritrovare un giocatore del genere è una grande sfida".