calcio

Tjaaland, cugino di Haaland: a volte però, la parentela non basta

Si fa un bel parlare del cugino di Haaland: Albert Tjaaland. Il ragazzo gioca nello stesso ruolo, è un classe 2004 che secondo qualcuno potrebbe essere un prospetto molto interessante. Non sempre però i cugini o "fratelli di..." si sono rivelati...

Redazione Il Posticipo

(Photo by Christof Koepsel/Bongarts/Getty Images)
 (Photo by Lars Baron/Getty Images)

Non sarà necessariamente questione di genetica ma, probabilmente, vivere nella stessa famiglia di un calciatore di livello può aiutare a vivere il calcio in una maniera differente rispetto a tutti gli altri. Sarà per questo che ci sono molte famiglie nel calcio. Negli ultimi giorni si fa un bel parlare del cuginetto di Erling Braut Haaland (a sua volta figlio d'arte): Albert Tjaaland. Il ragazzo gioca nello stesso ruolo del cugino ma è un destrorso naturale. Un classe 2004 che secondo qualcuno potrebbe essere un prospetto molto interessante. Non sempre però i cugini o "fratelli di..." si sono rivelati  sullo stesso livello dei loro parenti nel pallone.

Potresti esserti perso