Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tifosi Fenerbache, cori pro Putin nella sfida con la Dinamo Kiev. Lucescu: “Peccato”. L’Ucraina: “Triste”

Tifosi Fenerbache, cori pro Putin nella sfida con la Dinamo Kiev. Lucescu: “Peccato”. L’Ucraina: “Triste” - immagine 1
Episodio che ha suscitato reazioni a livello sportivo e politico.

Redazione Il Posticipo

La Dinamo Kiev supera il Fenerbahce a Istanbul per 2-1 nel ritorno del secondo turno di qualificazione alla prossima Champions. Decisiva, nei supplementari, la rete di Karavaev. Al netto della cronaca sportiva, però, risalta quanto accaduto durante la sfida quando i tifosi turchi hanno innalzato dei cori a favore di Vladimir Putin.

TENSIONE

La tensione è salita alle stelle quando Vitaliy Buyalski al 57' ha segnato il gol del vantaggio e i tifosi di casa hanno iniziato a intonare il nome di Vladimir Putin, inneggiando ripetutamente al presidente della Russia. I video che sono stati pubblicati su twitter hanno immediatamente percorso a velocità siderale l'autostrada dei social scatenando le reazioni degli internauti che, nella stragrande maggioranza dei loro commenti, hanno condannato il gesto. Al termine della sfida, come riportato dall'ANSA, Mircea Lucescu, l'allenatore della squadra ucraina, ha rifiutato di partecipare alla rituale conferenza stampa del dopo partita, rilasciando le proprie dichiarazioni ai media a caldo, dopo il fischio finale. "Tutto ha funzionato secondo i nostri piani e abbiamo vinto. Ma non abbiamo tenuto conto dei tifosi. Non mi aspettavo di dover ascoltare cori del genere. Credo sia un vero peccato". L'abbraccio fra i giocatori ucraini dopo il gol e a fine partita è una immagine che si commenta da sola.

Tifosi Fenerbache, cori pro Putin nella sfida con la Dinamo Kiev. Lucescu: “Peccato”. L’Ucraina: “Triste”- immagine 2

 

REAZIONI

Non sono mancate ovviamente le reazioni anche a livello istituzionale. L'ambasciatore ucraino in Turchia,  Vasyl Bodnar, ha condannato l'atteggiamento dei tifosi turchi: " Il calcio è un gioco leale e la Dinamo Kiev si è mostrata, sul campo, più forte dell'avversario. È stato molto triste sentire dai tifosi del Fenerbahçe cori a sostegno di sostengo all'aggressore che sta bombardando il nostro Paese. Sono comunque molto riconoscente al popolo turco che si è dimostrato sempre amichevole e non ha mai fatto mancare il proprio sostegno all'Ucraina. E ringrazio anche chi ha preso le distanze commentando come inappropriate le azioni dei tifosi".