Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Thiago Motta: “Senza palla voglio undici difensori. Arnautovic un bravissimo ragazzo, all’Inter non poteva…”

CAGLIARI, ITALY - AUGUST 23: Thiago Motta of Spezia reacts during the Serie A match between Cagliari Calcio v Spezia Calcio at Sardegna Arena on August 23, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

La classifica parla di uno Spezia vicino alle posizioni che significano retrocessione, ma in conferenza stampa il tecnico spiega che le...contendenti sono parecchie.

Redazione Il Posticipo

Lo Spezia di Thiago Motta, reduce dal 5-2 subito a Bergamo dall'Atalanta, attende al Picco il Bologna di Sinisa Mihajlovic, in una sfida che può dare il polso della condizione dei liguri prima della proibitiva trasferta a Milano con l'Inter. La classifica parla di uno Spezia vicino alle posizioni che significano retrocessione, ma in conferenza stampa il tecnico spiega che le...contendenti sono parecchie.

CLASSIFICA - "Ci sono tante squadre che possono giocarsela e alla fine vedremo chi sarà più forte e chi retrocederà". Le assenze potrebbero portare Thiago Motta a un cambio di modulo, ma indipendentemente da come scenderà in campo, lo Spezia sa che tutti dovranno dare una mano in fase difensiva. “Domani in campo andremo in undici. Quando non avremo palla avremo undici difensori. Domani, così come in tutte le partite che affronteremo, al di là del sistema, saremo in undici in campo e quando non avremo la palla dovremo aiutarci e difendere, mentre quando la abbiamo dobbiamo attaccare. Io vedo il calcio così e provo a trasmetterlo ai miei perché l'ho vissuto così e ho mangiato così, imparando così. Questo è quello che voglio e loro piano piano stanno mettendo in pratica le cose”.

ARNAUTOVIC - Si gioca al Picco, dove sono stati conquistati 7 degli 11 punti dei bianconeri. Un qualcosa che può sollevare Thiago Motta, che però vorrebbe fare meglio anche lontano da casa. "Spero domani di continuare così, in casa abbiamo possibilità di fare una grande partita e ottenere il nostro risultato. Fuori casa abbiamo vinto solo meritatamente a Venezia, anche se a Cagliari il risultato è stato giustificato da un episodio in campo. In tutte le altre abbiamo fatto una buona prestazione ma gli avversari hanno meritato di vincere. Domani siamo in casa, dobbiamo continuare a fare le partite fatte fino ad oggi e cercheremo di cambiare il rendimento in trasferta, anche se alla prossima ci sarà l'Inter. Ma ci penseremo in seguito, ora c'è il Bologna". E a proposito di Inter, con i rossoblù c'è un vecchio...amico di Triplete. “Arnautovic è un bravissimo ragazzo, quando è arrivato all'Inter era un ragazzo giovane, con una condizione atletica e tecnica enorme. In quel momento avevamo Milito ed Eto’o e non poteva avere i suoi minuti, però piano piano ha fatto la sua bella carriera e continua a fare cose importanti, in squadra e nazionale. Dobbiamo stare molto attenti”.