Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Thiago Motta: “Quanto accaduto non deve essere una scusa. Adesso è il momento di migliorare”

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 03: Thiago Motta during the "Panchina D'Oro Prize" award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Lo Spezia finalmente è una squadra di calcio dopo che in questa estate è successo di tutto.

Redazione Il Posticipo

Lo Spezia è quasi una squadra di calcio dopo che in questa estate è successo di tutto. E il contrario di tutto. Il cambio in corsa, le polemiche con Italiano, l'arrivo di Thiago Motta. Il tecnico non ha mai potuto lavorare con il gruppo a disposizione per un focolaio di Covid. La prima gara ufficiale, la Coppa Italia con il Pordenone, corrisponde anche al primo vero test. Le parole del tecnico sono riprese dalla conferenza stampa al centro sportivo Ferdenghini.

COMPLICATO - Neanche il più pessimista dei tifosi poteva aspettarsi un avvio del genere. "La situazione è quella che è. Abbiamo convissuto con il covid-19 ma adesso è il momento di lasciarsi tutto alle spalle. Ho comunque la fortuna di avere a disposizione un gruppo disponibile. Adesso non resta che allenarci e prepararci al meglio. Quanto è accaduto non deve essere una scusa. La sfida di Coppa Italia è un appuntamento di crescita e miglioramento". Difficile lavorare a lungo anche sul 3-4-3. "Il modulo è importante come altri aspetti. In realtà possiamo giocare in diversi modi, ma la differenza è nei compiti piuttosto che nelle posizioni in campo. Abbiamo lavorato molto sugli spazi da occupare. Vi sono delle indicazioni che non possono essere disattese, sia in fase di possesso che di non possesso".

RISULTATO - La sfida vale per il passaggio del turno, ma è equiparabile a un test. Di certo, però iniziare con il piede giusto sarebbe importantissimo anche per il morale. E poi c'è ancora un mercato da concludere. "Nel calcio ci sono delle logiche aspettative. E alla fine, conta sempre il risultato. Se riusciamo a vincere a modo nostro ancora meglio. Non avevo ancora allenato nessuno dei ragazzi a disposizione, li avevo studiati solo in video, ma alcuni mi hanno davvero sorpreso. Pensavo che avrebbero potuto trovare qualche difficoltà con un certo tipo di calcio ma sono rimasto piacevolmente stupito. Sono molto soddisfatto della rosa a disposizione. Per quanto riguarda il mercato, sin dal primo giorno ho trovato grande disponibilità. C'è la volontà i metterci nelle condizione i giocatori di fare il meglio in campo. Sono molto contento”.