Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Thiago Motta: “Occorre prendersi dei rischi, complimenti a Gasperini, è un esempio”

CAGLIARI, ITALY - AUGUST 23: Thiago Motta of Spezia reacts during the Serie A match between Cagliari Calcio v Spezia Calcio at Sardegna Arena on August 23, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

L'Atalanta, specialmente così in palla, non era certo l'avversario ideale per trovare punti.

Redazione Il Posticipo

Lo Spezia incassa la manita in casa dell'Atalanta, dove rischia di ripetere la partita dell'Olimpico. Al Gewiss liguri passati in vantaggio, poi rimontati e messi sotto dall'avversario senza riuscire a tornare in partita. L'Atalanta, specialmente così in palla, non era certo l'avversario ideale per trovare punti. Thiago Motta guarda avanti, analizzando la sfida in conferenza stampa.

KO - Una sconfitta tutto sommato messa in preventivo, ma lo Spezia continua a subire tantissimo. C'è stato anche qualche episodio discutibile ma l'Atalanta ha comunque legittimato la vittoria. "Non è sufficiente pensare di venire qui e difenderci. Una squadra che vuole segnare deve prendersi comunque dei rischi e nel calcio non si può avere tutto. Certamente occorre trovare degli equilibri e ci è mancata la cattiveria per finalizzare le occasioni di gioco create. Per quanto riguarda il rigore lascio agli altri giudicare l'operato dell'arbitro perché non è giusto interferire. Cercano sempre di capire quando e come si debba intervenire, non chiederò mai a un calciatore di tuffarsi. Dobbiamo aiutarli anche se ci sentiamo penalizzati. In ogni caso non cambio i miei con nessuno lo dico anche dopo cinque gol. Sarò pazzo ma penso sia giusto così".

CAGLIARI, ITALY - AUGUST 23: Thiago Motta of Spezia reacts during the Serie A match between Cagliari Calcio v Spezia Calcio at Sardegna Arena on August 23, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

COMPLIMENTI - Lo Spezia sembrava aver gettato la spugna nel finale, ma poi ha trovato una reazione d'orgoglio che ha portato a ridurre le distanze. Il ritorno al gol di Nzola è una notizia positiva. Motta si complimenta con l'attaccante e l'avversario.  "Non è facile segnare contro l'Atalanta, Nzola ha fatto un buon lavoro. Ci hanno messo sotto, ma chi è che non soffre contro l'Atalanta? Anche l'Inter qui è andata in difficoltà. Non è una sorpresa. Ormai l'Atalanta è al livello di Liverpool e United e PSG, è bello per tutto il calcio italiano che vi sia una squadra che gioca così a calcio. Gasperini è una persona molto seria, vorrei avere la sua stessa passione, ha la stessa determinazione di quando ha iniziato ad allenare, è un esempio per tutti".