Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Thiago Motta: “Maggiore sta bene, Nzola deve dimostrare il suo valore. E io non credo alla fortuna!”

CAGLIARI, ITALY - AUGUST 23: Thiago Motta of Spezia reacts during the Serie A match between Cagliari Calcio v Spezia Calcio at Sardegna Arena on August 23, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Thiago Motta presenta la partita contro il Bologna di lunedì nell'unico modo in cui sa farlo: chiedendo alla squadra impegno e concentrazione nella conferenza stampa.

Redazione Il Posticipo

Thiago Motta presenta la partita contro il Bologna di lunedì nell'unico modo in cui sa farlo: chiedendo alla squadra impegno e concentrazione nella conferenza stampa.

FIORENTINA - Lo Spezia è reduce da un buon match contro la Fiorentina, in cui però ha ceduto all'ultimo respiro. Qualcosa che però in fondo ci sta..."Contro la Fiorentina è stata una partita complicata per noi, abbiamo giocato contro una squadra che punta ad andare in Europa e che ha obiettivi diversi da quelli che abbiamo noi. Sono stato contento di essere rimasti in partita fino alla fine, contro una squadra che ha dimostrato di potersela giocare alla pari anche con chi punta a vincere il campionato. Mi ricorda un po' la partita con il Milan. Abbiamo preso gol e dopo il pareggio potevamo andare in vantaggio noi. Alla fine non abbiamo avuto il risultato che speravamo, ma è così".

BOLOGNA - Si gioca col Bologna, in un momento un po' complicato. Ma non per questo lo Spezia deve temere la reazione felsinea o pensare di avere già il match in pugno. "Noi non temiamo nessuno, l'importante è rimanere concentrati nell'allenamento di oggi, in quello di domani e sulla partita col Bologna, che è la più importante. Non mi aspetto un Bologna in difficoltà, sono una squadra di valore e hanno un grande allenatore. Mi aspetto il miglior Bologna possibile. In fase di attacco hanno anche giocato con il 3-4-3 con Soriano tra le linee, una situazione difficile da gestire. Possono schierare Barrow, Orsolini, Arnautovic, hanno la possibilità di cambiare. Non devono sorprenderci e non lo saremo se cambieranno".

I SINGOLI - Qualche nota sui singoli. "Maggiore lo vedo bene, è un po' affaticato e ha giocato tantissimo. Quando lo vedrò stanco lo gestirò, ma ora lo vedo bene, dà sempre il massimo in ogni allenamento e partita, è importante per la squadra. E sarà con il gruppo. Nzola, come vale per tutti gli altri, si deve allenare bene ogni giorno. Per l'attaccante vediamo più i gol fatti, ma io guardo anche altre cose. Un attaccante ha molto lavoro da fare, sia in fase offensiva che in difensiva. Sia Nzola, che Antiste e Manaj lo sanno". E infine il solito messaggio a chi parla di...buona sorte. "Conta il valore del lavoro. Io non credo alla fortuna".