Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Thiago Motta: “La squadra deve spingere anche dopo aver segnato. Possiamo mettere in difficoltà l’Hellas”

CAGLIARI, ITALY - AUGUST 23: Thiago Motta of Spezia reacts during the Serie A match between Cagliari Calcio v Spezia Calcio at Sardegna Arena on August 23, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Lo Spezia adesso vuole i punti. Dopo aver giocato e perso... in fotocopia contro Juve e Milan ed incassato solo complimenti, Thiago Motta vuole tornare a muovere la classifica

Redazione Il Posticipo

Lo Spezia adesso vuole i punti. Dopo aver giocato e perso... in fotocopia contro Juve e Milan ed incassato solo complimenti, Thiago Motta vuole tornare a muovere la classifica. In questo senso, la sfida con l'Hellas ha un peso specifico importante. Alle buone risposte dal punto di vista della prestazione, il tecnico chiede anche risultati in modo da affrontare la sosta con serenità. Le sue parole in conferenza stampa sono riprese da acspezianews.

RISULTATI - Lo Spezia è piaciuto parecchio. Non sono arrivati però punti a conforto della prestazione. "Il calcio è anche questo. La squadra si è disimpegnata bene, ha giocato due ottime partite ma senza migliorare la classifica. In ogni caso quanto accaduto appartiene al passato. Siamo concentrati sull'Hellas. L'importante è che il gruppo mantenga questo spirito e la consapevolezza di interpretare un certo tipo di calcio. Ci sono dei margini di miglioramento. Le prossime partite ci aiuteranno a capire se i nostri sforzi saranno stati sufficiente":

INFORTUNI - Thiago continua a destreggiarsi fra continui infortuni. Una stagione che è iniziata male e continua peggio, da questo punto di vista. "Gli infortuni fanno parte del gioco. Ci sono e ci saranno sempre non rappresentano una novità. Sono sicuro che chi avrò a disposizione in vista della sfida con l'Hellas sarà all'altezza della situazione. La squadra si sta allenando molto bene ed è consapevole dell'importanza della posta in palio. Con la sosta delle nazionali mi auguro di recuperare chi è indietro e pareggiare finalmente la preparazione portando tutti allo stesso livello".

PROSPETTIVA - La sensazione è che lo Spezia manchi ancora di qualcosa. "L'aspetto psicologico è fondamentale nel calcio. A Venezia siamo stati in difficoltà ma abbiamo creduto nella vittoria e siamo riusciti a coglierla. A volte occorre coraggio. Si deve imparare a spingere, quando si è in vantaggio, per andare alla ricerca del secondo gol. Non basta difendere. Non serve. Contro il Verona mi aspetto una partita molto dura, ma ritengo che la mia squadra abbia le caratteristiche giuste per metterli in difficoltà. E cercheremo di riuscirci. Chiaramente commetteremo ancora qualche errore. L'importante è capire però cosa lo abbia causato".