Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Tevez: “Allo United mi prendevano in giro per la mia macchina, Rooney mi ha dato la sua Lamborghini”

(Photo by Clive Rose/Getty Images)

L'argentino non vuole ancora smettere, ma è entrato in quella fase della vita di un calciatore in cui si iniziano a snocciolare molti aneddoti. Per l'Apache le stagioni al Manchester United restano indimenticabili, non solo per i trofei vinti...

Redazione Il Posticipo

L'uomo giusto al momento giusto: Carlos Tevez ha rappresentato questo per il Manchester United di Sir Alex Ferguson, che tra 2007 e 2009 ha vinto praticamente tutto in Inghilterra, in Europa e nel mondo. Sono passati oltre dieci anni da allora e nella carriera dell'Apache ci sono state altre squadre: Manchester City, Juventus con cui l'argentino ha sfiorato la vittoria della Champions League, Shanghai Shenhua e quindi il Boca Juniors, fino allo svincolo, ma non al ritiro perchè Tevez ha ancora tantissima voglia di continuare a giocare a calcio. Ciò che c'è stato allo United però resta indimenticabile, soprattutto per quello che è successo fuori dal campo...

LAMBORGHINI - Il 37enne si è raccontato qualche tempo ai microfoni di TycSports svelando aneddoti curiosi della sua carriera, uno su tutti quello legato ai mezzi di trasporto allo United: "All'allenamento tutti quanti venivano in Ferrari oppure in Lamborghini, anche i giocatori più scarsi ne avevano una. Io mi sono presentato con l'Audi che mi aveva dato il club e mi hanno riso in faccia come se si trattasse di una Fiat 600". Quel giorno per l'Apache è stato provvidenziale l'aiuto di un collega particolarmente generoso: "Quel folle di Rooney ha preso la sua Lamborghini e me l'ha data". Quel giorno è iniziata una bella amicizia tra Tevez e Rooney.

BUONI AMICI -  L'argentino ricorda con piacere la stella inglese: "Mi sono trovato bene con Wayne. Mi sono identificato molto con lui per le sue origini e per il posto da cui è partito, una zona povera di Liverpool. Ha combattuto sempre come se dovesse giocarsi l'ultimo pallone della sua carriera, era come me". Uno dei segreti delle vittorie di Alex Ferguson nel biennio 2007-09 è stato anche il rapporto speciale tra Tevez e Rooney, che insieme a Cristiano Ronaldo hanno riscritto la storia di Red Devils. È andata peggio proprio con Sir Alex, con cui i rapporti sono stati perlomeno altalenanti. La decisione di non mettere in campo l'Apache nella finale del 2009 contro il Barcellona ha scavato un solco tra i due. E alla fine, Carlitos ha tradito lo United con il City. Ma all'Etihad...nessuno gli ha prestato la macchina!