Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Terry al politico che lo ha attaccato per la foto con Abramovich: “Parla chi ha votato per invadere l’Iraq…”

LONDON, ENGLAND - MAY 21:  John Terry of Chelsea salutes the crowd after the Premier League match between Chelsea and Sunderland at Stamford Bridge on May 21, 2017 in London, England.  (Photo by Michael Regan/Getty Images)

L'ex difensore dei Blues è finito nel mirino di un membro della House of Commons, che prima ha criticato Terry sui social, per poi attaccarlo direttamente in Parlamento. Ma l'ex calciatore, come suo solito, è entrato...in tackle!

Redazione Il Posticipo

Come era logico attendersi, la decisione di Roman Abramovich di cedere il Chelsea ha provocato reazioni diverse nel mondo del calcio. I tifosi dei Blues e gli ex calciatori non hanno potuto che ringraziare quello che è stato il proprietario degli anni più vincenti del club, in cui la squadra ha visto passare fior di campioni e vinto, tanto per dirne una, due Champions League. A guidare i tributi al magnate russo c'è stato l'ex capitano John Terry, che con la fascia al braccio ha sollevato 16 trofei nell'era Abramovich, comprese cinque Premier League. Il suo messaggio su Twitter è stato abbastanza esplicito: "Grazie Roman, il miglior proprietario del mondo", con tanto di foto con lui. Un qualcosa che l'ha fatto finire...in Parlamento.

L'ATTACCO - E non nel senso che ha ottenuto un seggio. Come spiega il DailyMail, l'ex difensore dei Blues è infatti finito nel mirino di un membro della House of Commons, il laburista Chris Bryant. Che prima ha criticato Terry attraverso Twitter: "John, penso che tu debba togliere questo post immediatamente, la gente in Ucraina è bombardata e uccisa mentre tu celebri Abramovich". Ma il parlamentare non si è limitato a una campagna social, anzi, ha portato l'argomento direttamente nel dibattito politico, citando Terry all'interno di un discorso che ha tenuto all'interno dell'aula di Westminster per spingere il governo inglese a inasprire le sanzioni nei confronti degli oligarchi. "Non so se avete visto che John Terry ha postato una foto con Abramovich, che è uno degli amichetti di Putin. Cosa penserà la gente in Ucraina dell'ex capitano della nazionale?".

LA...DIFESA - Un attacco in piena regola, che è stato seguito da una serie di commenti sui social non proprio gentili nei confronti dell'ex calciatore. Ma c'è anche stato qualcuno che ha criticato le parole del parlamentare, prendendo le parti di Terry :"L'idea che un parlamentare chieda a Terry di cancellare Abramovich dalla storia del Chelsea mi lascia totalmente perplesso". E a quel punto l'ex capitano dei Blues ha fatto quello che in campo sapeva fare meglio: entrare in tackle. Ringraziando l'utente che lo ha difeso, ha aggiunto qualcosina: "Questo è lo stesso parlamentare che ha sperperato i soldi di chi paga le tasse con spese valse una fortuna. E anche che ha votato affinchè invadessimo l'Iraq...". Insomma, meglio non attaccare Terry. Che del resto, a difendersi è abituato da una vita...