Ter Stegen curioso: Rashford perde il “pizzino” di Solskjaer e il portiere del Barça…se lo legge!

Ter Stegen curioso: Rashford perde il “pizzino” di Solskjaer e il portiere del Barça…se lo legge!

Ole Gunnar Solskjaer aveva scritto e fatto recapitare a Rashford una piccola nota su carta. Lui la perde in uno scontro di gioco e Ter Stegen non resiste: la raccoglie e la legge, scoprendo i piani tattici dello United.

di Redazione Il Posticipo

A volte, parlare e incitare non basta. In alcuni casi, è necessario che un allenatore parli sottovoce con un suo giocatore per dirgli qualcosa che è meglio che l’avversario non ascolti. Se però il giocatore non può avvicinarsi, l’allenatore può decidere di armarsi di carta e penna e fargli recapitare una piccola nota su un foglietto. Il giocatore legge, capisce, fa un cenno d’intesa con il tecnico e magari si tiene stretto il bigliettino affinché non cada in mano avversaria. Il che, invece, è quello che è successo nel match tra Manchester United e Barcellona: Solskjaer aveva scritto e fatto recapitare a Rashford una piccola nota su carta. L’attaccante se la perde in uno scontro di gioco con Piqué e Ter Stegen… non resiste: la raccoglie e la legge.

RASHFORD LEAKS – Proprio così. L’attaccante inglese ha perso il foglietto e visto che l’azione proseguiva, non ha avuto modo e tempo di cercarlo (ammesso che si sia accorto di averlo perso). Il Barça supera la propria metà campo e il portiere tedesco può uscire leggermente dalla propria area di competenza e, notato il foglietto, lo apre e lo legge. Scoprendo che nel secondo tempo lo United cambierà disposizione tattica, dal 4-3-1-2 al 4-4-2. Ora, non che il risultato finale sia dipeso da questo (anzi…) ma Ter Stegen è venuto a conoscenza della strategia offensiva ideata da Solskjaer per provare a ribaltare la gara dal 2-0 momentaneo, visto anche l’1-0 subito in casa nella partita d’andata.

CURIOSITÁ – Le telecamere hanno ‘incastrato’ Ter Stegen ma, una volta preso con le mani nel sacco, il portiere tedesco non sembra aver avvisato i compagni di qualcosa in particolare. Ha semplicemente accartocciato di nuovo il foglio e lo ha rigettato a terra. Chissà, forse per non farsi notare ha preferito rivelare alla sua difesa i cambi tattici dello United in una conversazione a corto raggio! In ogni caso, alla fine al Barcellona non è che sia servita più di tanto questa violazione del segreto tra allenatore e giocatore avversario. Ma, nel dubbio, se si scorge in campo un “pizzino”, è sempre meglio assecondare la propria curiosità e… sbirciare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy