Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ten Hag: “Ronaldo non accetterà punizioni dalla FA, ora è in forma ma nessuno può saltare la preseason”

Ten Hag: “Ronaldo non accetterà punizioni dalla FA, ora è in forma ma nessuno può saltare la preseason” - immagine 1
Il tecnico dello United spiega i perché della gestione del fuoriclasse portoghese.

Redazione Il Posticipo

Manchester United a caccia di conferme in Europa League. Red Devils a caccia di altri tre punti contro l'Omonia Nicosia per avvicinarsi alla qualificazione ma in conferenza stampa  il focus, tanto per cambiare, è su Cristiano Ronaldo. Il portoghese è in attesa di conoscere le decisioni della FA che potrebbe multarlo per comportamento inappropriato in relazione allo schiaffo sulla mano del ragazzo tifoso dell'Everton nella sfida giocata nella scorsa stagione e e di...  Ten Hag, che potrebbe schierarlo di nuovo in campo dal 1' di gioco.  Le dichiarazioni del tecnico olandese sono riprese da Manchestereveningnews. 

RONALDO

Molto se non tutto ruota intorno al portoghese che sembra tornato in forma dopo alcune settimane caratterizzate da difficoltà e tante panchine.  "Sono qui per sostenerlo ed accompagnarlo nel miglior modo possibile. Sta recuperando rapidamente il 100% la forma. Ci sono delle determinate richieste da ogni calciatore in ogni posizione del campo. Voglio ottenere il massimo da lui, adesso sono felice delle sue prestazioni dopo che nei primi mesi ha sofferto a causa di una condizione non ottimale. Il suo fisico è stato messa a dura prova dalla sua assenza nelle prime due settimane di preseason. Questo dimostra che nessuno può permettersi il lusso di saltare la preparazione. Per quanto riguarda la possibile sanzione, ne parleremo... e non la accetterà".

Ten Hag: “Ronaldo non accetterà punizioni dalla FA, ora è in forma ma nessuno può saltare la preseason”- immagine 2

EUROPA

Il tecnico prova anche a concentrarsi sulla sfida ai ciprioti, importantissima ai fini del primato nel girone. "L'Europa League è  una competizione molto difficile, vogliamo arrivare primi nel girone non solo perché siamo lo United ma anche per evitare di arrivare al secondo posto e giocare altre due partite. Si scende in campo molto spesso, a ritmi intensissimi, gestire affaticamenti e infortuni è un problema che riguarda tutti noi. Come rosa, per numeri e qualità, siamo in grado di poter affrontare gli impegni. Dobbiamo saper ruotare e gestire le forze a disposizione. Martial non si è allenato, è da valutare. Esattamente come Eriksen".