Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ten Hag…fa a pezzi lo United: “Sembrava fosse lui a fare un colloquio al club e non il contrario!”

AMSTERDAM, NETHERLANDS - APRIL 08: Erik Ten Hag, Head Coach of Ajax interacts with Referee Sergei Karasev after the UEFA Europa League Quarter Final First Leg match between Ajax and AS Roma at Johan Cruijff Arena on April 08, 2021 in Amsterdam, Netherlands. Sporting stadiums around Europe remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Per conoscersi meglio, il Manchester United e il tecnico olandese, che è il prescelto per la panchina, hanno avuto un colloquio qualche giorno fa. Che però non è andato esattamente come ci si potrebbe immaginare...

Redazione Il Posticipo

La scelta del Manchester United per la panchina della prossima stagione sembra pressochè fatta. A meno di clamorosi sconvolgimenti (che nel calcio possono sempre esserci), a sedersi nel posto che è stato, tra gli altri, di Sir Alex Ferguson e di Josè Mourinho, sarà Erik Ten Hag, attualmente allenatore dell'Ajax. L'olandese è stato scelto dalla dirigenza, che spera di far partire con lui un progetto pluriennale. Magari non lungo e vincente come quello dello scozzese, ma che possa far tornare i Red Devils ai loro standard. Per conoscersi meglio, il club e il tecnico hanno avuto un colloquio qualche giorno fa. Che però non è andato esattamente come ci si potrebbe immaginare...

COLLOQUIO - Una fonte interna al club, citata dal Sun, spiega che "è stato come se fosse Ten Hag a fare un colloquio allo United e non il contrario". Da quanto emerge dall'Inghilterra, il tecnico olandese avrebbe esaminato minuziosamente la situazione del club, segnalando tutto quello che secondo lui nel corso degli anni ha portato alla evidente perdita di competitività dei Red Devils. La fonte racconta che Ten Hag "ha fatto a pezzi lo United", sopratutto per quanto riguarda la politica sul mercato e il lavoro degli scout. E considerando che dopo l'addio di Ferguson il club ha speso oltre un miliardo di euro e ha fatto acquisti perlomeno discutibili o comunque ha strapagato calciatori che non hanno reso quanto dovevano, forse l'olandese non ha neanche tutti i torti.

PROGETTO - La cosa positiva è che, nonostante critiche anche pesanti, il dossier United che Ten Hag ha presentato alla dirigenza del club ha fatto un buona impressione, dimostrando la metodicità del tecnico e la sua capacità di pensare a lungo termine. Dunque, sembra tutto pronto per l'ennesima rivoluzione a Old Trafford. Da quelle parti non si vince da quando Josè Mourinho ha portato in bacheca l'Europa League e dopo gli anni d'oro di Ferguson pare un'eternità. I tifosi dal canto loro temono altre stagioni senza successi, perchè al momento i cugini del City e il Liverpool sembrano inavvicinabili. Ma sperano anche che l'olandese possa scuotere un club che negli ultimi anni si è adagiato sul suo blasone...