Spagna, Tebas ci prova:”Stiamo lavorando sulla possibilità di riaprire gli stadi”

Spagna, Tebas ci prova:”Stiamo lavorando sulla possibilità di riaprire gli stadi”

Un finale di stagione a porte aperte. Con… finestra sulla prossima.

di Redazione Il Posticipo

Un finale di stagione a porte aperte. Con… finestra sulla prossima. Il presidente della Liga Spagnola, Javier Tebas, come riportato da AS, ha avanzato la proposta di rielaborazione del protocollo, anche se la strada sembra ancora lunga.

RIAPERTURA – L’idea è di riaprire il prima possibile gli stadi al pubblico. “Stiamo lavorando sulla possibilità di riaprire gli stadi. A patto che si possa garantire la distanza sociale e l’obbligo di indossare la mascherina. In più sono allo studio aree settorizzate, con una ingresso ad hoc”. Resta da capire come gestire gli ingressi, ma Tebas ha pensato anche a questo. “Ogni spettatore, attraverso il web, dovrà comunicare l’ora e il minuto di entrata in modo da poter percorrere il settore evitando l’assembramento. Un principio che sarà rispettato ovviamente anche all’uscita”.

DIFFICILE – La realizzazione appare però piuttosto complicata. “Siamo abbastanza impegnati nello studiare soluzioni per gli ingressi e le uscite dagli stadi, nonché su come gestire l’intervallo. Il protocollo può essere utilizzato per questa stagione o per il prossimo fino a quando non avremo la piena capacità. In ogni caso richiederà ancora molto tempo”.

RISCHIO – Il presidente ha poi analizzato le sfide ad alto rischio che potrebbero interessare le prossime giornate. “Dovremo stare molto attenti soprattutto durante i derby. Anche se le persone non frequentano gli stadi, va ricordato che il lunedì è il giorno “migliore” per radunarsi. Ci fosse stato il pubblico, non si sarebbe mai giocato un match come Oviedo – Gijon in prima serata”. Infine Tebas ha chiesto ai tifosi di non scendere in piazza a festeggiare: “Invito tutti i tifosi a godersi le partite nelle loro case. Non si deve abbassare la guardia, in qualsiasi momento può sorgere un nuovo focolaio”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy