Taarabt: “Ho parlato con Juric, ma sto bene al Benfica. Hakimi fenomeno ma dovrà imparare a difendere”

L’ex rossonero ha trovato la sua dimensione in Portogallo

di Redazione Il Posticipo

Adel Taarabt osserva la Final Eight di Champions… da casa. L’ex rossonero è ormai un idolo incontrastato del Da Luz. In Portogallo ha trovato la sua dimensione. Le sue parole sono riportate da Sky Sport.

ITALIA – Per adesso l’Italia non è nei suoi progetti. “Quando sono arrivato al Milan mi sono divertito per i primi sei mesi. Sarei voluto restare, quando sono andato in Inghilterra ero rimasto con la testa a Milano. Il tecnico però aveva altre idee. In Premier ho vissuto anni molto complicati” . Quindi l’esperienza al Genoa. “Juric non mi sorprende. Abbiamo un grande rapporto. Ci siamo capiti immediatamente. Si parla di un grande allenatore, una persona molto appassionata. Abbiamo parlato di un possibile ritorno in Italia, al Verona, ma adesso sono al Benfica posso giocare la Champions. Nei primi anni qui a Lisbona non è stato facile poi mi sono ambientato, ho vinto il campionato e i tifosi ci adorano”.

RIMPIANTI – A proposito di Champions. il Benfica stava per eliminare il Lipsia. “Quando ho visto la semifinale ho pensato che siamo stati a un passo dall’eliminarli,  ma sono comunque una grande squadra. Mi piace molto come giocano. Hanno grande mentalità, attaccano sempre. E comunque il nostro girone non era così malaccio: le squadre che sono passare nel nostro gruppo si stanno ancora giocando la Champions”.

HAKIMI – Taarabt conosce bene anche un acquisto dell’Inter. “Hakimi è un giocatore fenomenale. Non ho mai visto uno correre così veloce, ma in Italia si difende molto e dovrà imparare la fase di non possesso che non lo entusiasma. In attacco invece fa la differenza. Dovrà adattarsi. In serie A, mi piace molto l’Atalanta, mi sono divertito a vedere la sfida con il PSG, Neymar è stato fantastico. Non mi spiacerebbe in futuro tornare in Italia. Si vive bene, anche da un punto di vista umano. Credo di aver ancora cinque anni di calcio al top”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy